Pepe: «Addio Juventus. Valuto l’Udinese»

© foto www.imagephotoagency.it

Siamo ai saluti dopo 5 stagioni, Pepe: «Il cuore resta qui»

Dopo cinque anni di successi Simone Pepe dirà addio alla Juventus. In scadenza tra pochi giorni, Pepe non rinnoverà con i bianconeri e saluterà dopo che le ultime tre annate per lui sono state ricche dal punto di vista dei trofei ma un calvario se si parla degli infortuni. Pepe è pronto a giocare altrove ma svuotare l’armadietto di Vinovo è dura, ammette lui stesso, visto che ha dato pure una gamba per la Juve. Pepe inoltre ha dichiarato di avere avuto un gran feeling coi tifosi della Juventus anche se la finale persa a Berlino rimarrà uno smacco pesante e amaro.

PEPATO – Via Pirlo e via anche Pepe, che comunque è certo che si riformerà un gruppo solido nello spogliatoio della Juventus. «Giocatori e allenatori passano, la maglia e la mentalità restano» ha detto proprio Pepe che ha continuato affermando di essersi aspettato l’addio di Tevez e di essersi proposto al Boca: «Era uno scherzo, uno dei tanti, vorrei rimanere in Italia. Udinese? Mi guardo intorno». Ai microfoni di Tuttosport ha poi parlato dei compagni: «Dybala è fantastico, fa grandi giocate. Mandzukic è un leone, Morata fenomeno». Infine una previsione di Pepe sulla prossima Juventus: sarà in pole per lo Scudetto e ci può riprovare in Champions League.