Connettiti con noi

Cagliari News

Porta Inter: obiettivo Perin. Gollini: «Serie A? Porte aperte»

Pubblicato

su

perin

Porta Inter, il calciomercato va dritto fino a Mattia Perin del Genoa (ma solo se parte Samir Handanovic). Voci anche su Alessio Cragno e Alex Meret

PORTA INTER: GOLLINI APRE AL RITORNO, 22 DICEMBRE – Pierluigi Gollini apre le porte, da buon portiere, a un ritorno in Italia. L’estremo difensore italiano, attualmente all’Aston Villa, è finito nel mirino dell’Inter e intervistato da “Sky Sports” non ha escluso un ritorno nel nostro campionato: «La porta per l’Italia è sempre aperta. Io penso solo a lavorare. Ci sono però situazioni dove uno non gioca ma può imparare molto, l’ho fatto ad esempio a Verona, non sempre è un male».

PORTA INTER: PRESO GOLLINI, 20 DICEMBRE – Serviva un portiere di riserva per Samir Handanovic e l’Inter l’ha trovato pure italiano, si tratta di Pierluigi Gollini. Passato in estate all’Aston Villa, l’ex del Verona sta giocando con continuità e da titolare con i Villans e l’Inter non vuole lasciarselo scappare. Come riporta La Gazzetta dello Sport si tratterebbe per un prestito oneroso con diritto di riscatto, l’agente del ragazzo volerà in Inghilterra per mettere a punto la situazione ma su questa trattativa c’è molto ottimismo.

Porta Inter, Mattia Perin al posto di Samir Handanovic: sembra una suggestione di calciomercato e potrebbe diventare realtà qualora lo sloveno partisse nella prossima sessione estiva. Da anni ormai Handanovic è in partenza ma stavolta potrebbe essere quella buona e quindi l’Inter vuole tutelarsi. Il sogno gioca nel Genoa e si chiama Perin, ma per adesso un sogno rimane visto che non è stata ancora intavolata nessuna trattativa con i genoani.
PORTA INTER: ANCHE MERET E CRAGNO – A prescindere da cosa faranno Handanovic e Perin, l’Inter comunque nella prossima stagione comprerà un secondo portiere forte e si fanno i nomi di Alex Meret e Alessio Cragno. Meret gioca nella Spal in prestito dall’Udinese, Cragno nel Benevento in prestito dal Cagliari: secondo La Gazzetta dello Sport l’Inter prenderebbe uno dei due per farlo crescere alle spalle di Handanovic e poi lanciarlo titolare.