Rafinha da riscattare, l’Inter ha già un piano

© foto www.imagephotoagency.it

Joao Mario, Jeison Murillo, Geoffrey Kondogbia e Marcelo Brozovic sono le chiavi per Rafinha: l’Inter ha studiato un piano sul calciomercato per riscattare il brasiliano

Sono bastati pochi minuti a Rafinha per far innamorare il popolo dell’Inter. Il centrocampista brasiliano è parso di un’altra categoria rispetto a molti colleghi nerazzurri, tanto che l‘Inter ha già studiato un piano per farlo rimanere. Il riscatto è molto costoso, il Barcellona vuole trentacinque milioni di euro (e tre milioni di bonus), come stabilito dalle clausole nel trasferimento. L’Inter deve trovare quei soldi e pensa alla via dell’autofinanziamento. Rafinha potrebbe essere un colpaccio, per questo si potrebbe dare inizio a un repulisti tra giocatori da cedere o già dati in prestito e da vendere definitivamente.

Joao Mario al West Ham è uno di questi, lo stesso vale per Jeison Murillo e Geoffrey Kondogbia al Valencia, oppure per Marcelo Brozovic. Dall’addio del croato potrebbero arrivare venti milioni di euro o qualcosina in più se il Mondiale andasse bene. Murillo frutterà undici milioni, perché nel trasferimento c’è l’obbligo di riscatto; Kondogbia ha solo il diritto di riscatto ma sta facendo bene e si pensa che il Valencia possa spendere i venticinque milioni richiesti. L’interrogativo è Joao Mario, a Londra in prestito secco. Se riuscisse a convincere il West Ham, l’Inter avrebbe soldi in più per garantirsi Rafinha.