Roma, ora è sfida tra Basa e Balanta

© foto www.imagephotoagency.it

E in Germania accolgono con perplessità Benatia

CALCIOMERCATO ROMA – Porte girevoli in casa Roma ieri: Mehdi Benatia è uscito, Kostantinos Manolas ha fatto, invece, il suo ingresso. Rudi Garcia vorrebbe puntarci subito in vista del debutto in campionato, ma l’esordio nel campionato italiano dell’ex difensore dell’Olympiacos è legato alla copia della registrazione del trasferimento, che dovrà inviare la Federcalcio greca. Non è ancora chiaro se sia già in forma, ma di sicuro a Manolas la fame non manca: a chi gli ha chiesto di far vincere la Roma ha risposto con un «Certo». Un affare da 13 milioni di euro più 2 di bonus quello messo a segno da Walter Sabatini, che con il giocatore ha raggiunto invece un’intesa per un contratto quinquennale da 1,2 milioni di euro all’anno. Dalla cessione di Benatia al Bayern Monaco, invece, arriveranno 26 milioni di euro in due rate con 4 milioni di euro di bonus legati ai risultati. C’è perplessità in Germania attorno a questo affare, perché la “ribellione” nei confronti della società capitolina (che tra l’altro non ha salutato prima della partenza) non è passata inosservata, tanto che la Bild ha parlato dell’acquisto di un possibile “attaccabrighe”.

LE ALTRE TRATTATIVE – Manolas, però, non sarà l’unico rinforzo difensivo: la Roma sta trattando anche Marko Basa con il Lille, a cui sono stati offerti 5 milioni di euro e da cui ci si aspetta novità nelle prossime ore. Il Tottenham, invece, non ha intenzione di mollare Vlad Chiriches e allora i giallorossi tengono calda la pista Eder Alvarez Balanta, del quale Sabatini sta parlando con Garcia per convincerlo a dare il via libera. Non si tratta, però, di un affare semplice, perché al River Plate dovrebbero andare 5,5 milioni di euro, senza contare poi i compensi ai fondi, ai singoli investitori e ai procuratori, tanto che l’affare potrebbe aggirarsi in totale sui 10 milioni di euro.

LE VOCI – E allora come ultima spiaggia c’è Rolando (Porto). Smentite, infine, da Trigoria le voci su un possibile scambio Ljajic-Podolski con l’Arsenal. Per sostituire Ljajic o Destro comunque ci sarebbe anche Aubameyang (Borussia Dortmund).