Perotti: «Spalletti? Cattiveria e certezze»

© foto www.imagephotoagency.it

L’attaccante della Roma entusiasta per la svolta con Spalletti

Sempre più convincente Diego Perotti, che si è ambientato subito nella Roma. Dopo la vittoria sulla Fiorentina, l’attaccante argentino ha dichiarato a RomaTV: «Abbiamo disputato una grande partita contro una grande squadra. Hanno patito degli infortuni, ma noi abbiamo fatto il nostro lavoro. Siamo terzi e siamo contenti. Sono uscito per precauzione, sono stato consigliato dal medico e poi la partita era già chiusa. Sono pronto per Madrid, si tratta solo di un affaticamento. Dovremo fare la nostra partita, fare due gol senza subirne».

GRINTA – Perotti a Premium Sport ha invece parlato del lavoro di Luciano Spalletti e della rabbia di Radja Nainggolan al triplice fischio: «Abbiamo fermato una delle migliori squadre del campionato. Spalletti ci ha dato cattiveria e sicurezza nei nostri mezzi, abbiamo capito tutti cosa vuole. Sono arrivato con entusiasmo, è un passo importante per la mia carriera. E’ un’opportunità che devo sfruttare. Nainggolan? Era arrabbiato per l’ammonizione, ma siamo tutti contenti per la vittoria».

TRAGUARDI – Infine, a SkySport ha parlato dell’approdo nella Roma, di obiettivi e della voglia di indossare anche la maglia dell’Argentina: «Se la Roma mi ha voluto, ci sarà stato qualche motivo. Sicuramente non mi aspettavo di giocare subito, ma i compagni mi hanno dato tanta fiducia e tutto è stato veloce. Anche El Shaarawy è qui da poco. Scudetto? Io ci credo fino alla fine, anche se difficilmente la Juventus perderà punti. Copa America? Non è facile arrivare nella nazionale argentina, ma con la Roma ho qualche possibilità. Speriamo che mi guardino».