Sacchi dalla parte del Napoli: «Chi lo critica è perchè non lo capisce»

arrigo sacchi
© foto www.imagephotoagency.it

Arrigo Sacchi, visionario del calcio italiano, ha detto la sua su un “collega”, Maurizio Sarri, guida tecnica del Napoli

Sarri ha, spesso e volentieri dichiarato di essersi ispirato al Milan di Arrigo Sacchi per costruire le fasi difensive delle squadre da lui allenate. Motivo per cui sarà orgoglioso delle dichiarazioni che l’ex allenatore del Milan ha rilasciato alla trasmissione “Goal Show”, su Televomero: «Nel corso di Cagliari-Napoli ricevetti un messaggio da parte di Pep Guardiola, con scritto “ma questi quanto giocano bene? Nessuno lo fa così in Europa”. Pensandoci, po, questa squadra non ha nessun top player sulla carta. Io, nel mio Milan ce l’avevo, Sarri no».

Sacchi, quindi, continua la disamina sullo spettacolare gioco mostrato, in Italia così come in Europa, dai partenopei: «Entusiasmo, freschezza e sincronismi sono fondamentali nel calcio del Napoli, che gioca con questi. Appena, però, non ci riesce, allora emergono dei limiti. Prendete la Juventus, ad esempio, può segnare anche sugli sviluppi di una rimessa laterale. Il gioco del Napoli è talmente avanti che chi lo critica è soltanto perchè non lo capisce. Quanto fatto da Sarri verrà sempre ricordato dalla città di Napoli. D’altronde non eravamo abituati ad assistere ad un calcio così spettacolare nel nostro campionato».