Sassuolo-Inter 1-0, Serie A 2018/2019: pagelle e tabellino

© foto www.imagephotoagency.it

Sassuolo-Inter, 1ª giornata Serie A 2018/2019: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Il Sassuolo batte l’Inter e regala la prima sorpresa del campionato 2018/2019. Il club nerazzurro, forse sorpreso dalla grande partenza della formazione neroverde, è andato in difficoltà e non è riuscito a ribaltare lo svantaggio siglato da Berardi su rigore. I nerazzurri hanno faticato a imbastire veri e propri pericoli. Icardi ci ha provato ma non ha inciso. Bene Perisic e Keita nella ripresa, meglio l’Inter nel secondo tempo ma il Sassuolo ha tenuto bene in fase difensiva e ha portato a casa i primi 3 punti della stagione.

Sassuolo-Inter 1-0: tabellino

MARCATORI: 27′ pt rig. Berardi (S)

SASSUOLO (4-3-3): Consigli 6; Lirola 6,5, Magnani 7, Ferrari 6,5, Rogerio 6,5; Bourabia 6,5 (19′ st Sensi 6), Magnanelli 6,5, Duncan 7; Berardi 7, Boateng 6,5 (40′ st Babacar S.v.), Di Francesco 6,5 (31′ st Boga 6). In panchina: Pegolo, Satalino; Sernicola, Dell’Orco, Adjapong, Djuricic, Locatelli, Matri, Odgaard. Allenatore: Roberto De Zerbi

INTER (4-2-3-1): Handanovic 6; D’Ambrosio 5,5, De Vrij 6, Miranda 5, Dalbert 4,5 (1′ st Perisic 6); Vecino 5,5, Brozovic 5 (41′ st Karamoh S.v.); Politano 5,5, Martinez 5 (24′ st Keita 6), Asamoah 6; Icardi 5,5. In panchina: Padelli; Ranocchia, Skriniar, Vrsaljko, Gagliardini, B.Valero, Candreva. Allenatore: Luciano Spalletti

ARBITRO: Maurizio Mariani della sezione di Aprilia

NOTE: AMMONITI: Duncan, Rogerio, Sensi (S); Miranda, Vecino (I)

SASSUOLO – IL MIGLIORE

BERARDI 7 – Una grande partita del numero 25, tornato in campo in grande spolvero. Aveva realizzato l’ultimo gol all’Inter, alla penultima, si ripresenta con un’altra rete alla sua squadra del cuore. Ottima la prova: sarà la stagione del rilancio?

SASSUOLO – IL MIGLIORE

DUNCAN 7 – Iradiddio! Il centrocampista ghanese, uno degli ex della sfida, ha iniziato la stagione alla grande. Prova di generosità ma anche di qualità: incontenibile!

INTER – IL MIGLIORE

PERISIC 6 – Positivo il suo ingresso nella ripresa. Prova a dare la scossa creando le due occasioni più pericolose dei nerazzurri (una conclusione e un assist non sfruttato da Icardi). Spalletti e l’Inter hanno bisogno di lui.

INTER – IL PEGGIORE

DALBERT 4 – Non ne azzecca una in fase difensiva e infatti la sua partita dura solo un tempo. Berardi impera dalle sue parti e lui va letteralmente in tilt. Può essere la stagione del suo riscatto ma l’inizio non è stato incoraggiante.


Sassuolo-Inter: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Il Sassuolo tiene botta, resiste allo (sterile) assalto dei nerazzurri e porta a casa i primi 3 punti della stagione, battendo l’Inter per la quarta volta consecutiva. Nerazzurri meglio nella ripresa ma poco incisivi.

45’+5 – E’ finita: Sassuolo batte Inter 1-0.

45′ – Cinque minuti di recupero.

45′ – Ammonito Sensi per un fallo tattico. Inter vicina al gol: colpo di testa di de Vrij, parata di Consigli.

41′ – Ultimo cambio anche nell’Inter: dentro Karamoh, fuori Brozovic. Spalletti si gioca il tutto per tutto.

40′ – Applausi per Boateng, sostituito da De Zerbi: al suo posto entra Babacar.

35′ – Il Sassuolo si difende con ordine, Inter con poche idee.

31′ – Secondo cambio per De Zerbi: dentro Boga, fuori Di Francesco.

24′ – Finisce la gara di Lautaro Martinez: in campo, al suo posto, Keita.

21′ – Si fa vedere anche l’Inter: Perisic dalla sinistra mette al centro per Icardi che si avventa sul pallone e da buona posizione calcia alto.

20′ – Il Sassuolo sfiora il raddoppio: cross rasoterra di Lirola per Boateng che calcia di prima intenzione ma il pallone scheggia il palo esterno alla sinistra di Handanovic.

19′ – Primo cambio per il Sassuolo: dentro Sensi, fuori Bourabia.

15′ – Grande giocata di Politano che salta netto Rogerio e calcia in porta di potenza, palla a lato.

12′ – Ci prova Brozovic dalla distanza, palla altissima.

8′ – Entrata in ritardo di Vecino su Duncan: cartellino giallo per il nerazzurro.

2′ – Ci prova subito Perisic con una mezza girata in area ma il pallone finisce sopra la traversa.

1′ – Si riparte con una novità tra le fila dell’Inter: Perisic in campo al posto di Dalbert, Asamoah arretra in difesa.

SINTESI PRIMO TEMPO – Un bel Sassuolo ha chiuso il primo tempo in vantaggio grazie a un rigore trasformato da Domenico Berardi al minuto 27. Inter troppo arrendevole nei primi 45 minuti che recrimina nel finale per un contatto in area tra Magnanelli e Asamoah. I nerazzurri hanno faticato a creare pericoli alla porta di Consigli. Molto bene il Sassuolo, apparso più lucido e più concreto.

45′ – Fischio finale del primo tempo: Sassuolo-Inter 1-0. Decide Berardi.

43′ – Proteste dell’Inter per un presunto fallo in area di Magnanelli su Asamoah: Mariani non fischia e il Var non interviene.

39′ – L’Inter fatica a impensierire il Sassuolo che si difende molto bene.

31′ – L’Inter reagisce con una bella conclusione di Icardi dai 20 metri: palla vicina al palo alla sinistra di Consigli.

25′ – Calcio di rigore per il Sassuolo: Miranda stende in area Di Francesco, involatosi in area dopo una bella azione di contropiede. Dal dischetto Berardi rischia ma supera Handanovic. Nell’occasione ammonito Miranda.

21′ – Azione in velocità dell’Inter con Asamoah che serve Icardi, il quale entra in area e calcia da posizione defilata ma Consigli respinge in angolo.

16′ – Dura entrata di Rogerio su Vecino: ammonito.

14′ – L’Inter si affaccia dalle parti di Consigli: conclusione da fuori, palla schiacciata che non fa male al portiere del Sassuolo.

12′ – Grande occasione per Duncan che fallisce, da buona posizione, un tentativo di conclusione volante.

6′ – Duncan ferma un contropiede dell’Inter a centrocampo: ammonito.

4′ – Prima occasione per il Sassuolo: Boateng lancia in profondità Bourabia che arriva in area e calcia ma Handanovic respinge con i piedi.

1′ – E’ iniziato il campionato di Sassuolo e Inter.

Un minuto di raccoglimento per la tragedia di Genova.

Squadre in campo: sta per iniziare il match.

Diretta live dalle ore 20.30


Sassuolo-Inter: formazioni ufficiali

Alle 20.30 inizia il campionato di Sassuolo e Inter. Le due squadre scenderanno in campo al Mapei Stadium per dar vita ad uno dei match più interessanti della 1ª giornata di campionato. I nerazzurri dovranno rispondere a Juve e Napoli, i neroverdi vorranno ripetere la doppia impresa della passata stagione quando riuscirono a sconfiggere l’Inter all’andata e al ritorno. Non convocati Lemos e Peluso nel Sassuolo di De Zerbi, Nainggolan nell’Inter di Spalletti. A breve tutti gli aggiornamenti e la diretta live di Sassuolo-Inter.

Qualche novità rispetto alle formazioni attese alla vigilia: De Zerbi in mezzo al campo si affida a Bourabia, Spalletti punta su Dalbert con Asamoah alto. Non recupera Skriniar, gioca Miranda.

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Magnani, Ferrari, Rogerio; Bourabia, Magnanelli, Duncan; Berardi, Boateng, Di Francesco. In panchina: Pegolo, Satalino; Sernicola, Dell’Orco, Adjapong, Djuricic, Sensi, Locatelli, Matri, Odgaard, Boga, Babacar. Allenatore: Roberto De Zerbi
INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Miranda, Dalbert; Vecino, Brozovic; Politano, Martinez, Asamoah; Icardi. In panchina: Padelli; Ranocchia, Skriniar, Vrsaljko, Gagliardini, B.Valero, Keita, Candreva, Perisic, Karamoh. Allenatore: Luciano Spalletti


Sassuolo-Inter: probabili formazioni e pre-partita

Sarà 4-3-3 sbarazzino per il Sassuolo, anche al cospetto della quotata Inter di Spalletti. De Zerbi ha le idee chiare: in difesa giocano Magnani e Ferrari, data l’indisponibilità di Peluso e quella di Lemos. In mezzo al campo Magnanelli e Duncan, Sensi favorito per completare il reparto. Davanti cresce di ora in ora la possibilità di vedere Boateng nelle veci di “falso nueve”. In panchina Marlon, Boga, Locatelli e Brignola, ultimi arrivati dal mercato estivo.

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Magnani, Ferrari, Rogerio; Sensi, Magnanelli, Duncan; Berardi, Boateng, Di Francesco. Allenatore: Roberto De Zerbi.
INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, De Vrij, Asamoah; Vecino, Brozovic; Politano, Lautaro Martinez, Perisic; Icardi. Allenatore: Luciano Spalletti.

Prima conferenza stampa in neroverde per Roberto De Zerbi, in perfetto stile “rispetto per tutti e paura di nessuno”: «Come ha detto anche Spalletti, loro lotteranno per lo scudetto. Si sono rinforzati molto e credo siano al pari della Juventus. Dal canto nostro rispettiamo il valore dell’avversario ma andiamo per giocarcela. Dobbiamo avere la consapevolezza di poter fare la partita, abbiamo molti giocatori giovani con grandi motivazioni. Con la giusta dose di umiltà ma senza dimenticare l’autostima abbiamo la possibilità di fare la nostra gara. Domani saremo al 100%, per quanto riguarda il consolidamento della nostra idea generale non saprei: non mi sentirete mai dire di essere al massimo del potenziale, io cerco di lasciare sempre margine di crescita e miglioramento, che passa anche da una maggiore conoscenza. Siamo partiti un mese e una settimana fa, chiaramente portare nuovi giocatori e una nuova idea di calcio non porta al top degli automatismi nell’immediato, anche se questo non deve essere una scusa per mettere le mani avanti: saremo prontissimi. Il mercato? Lo valuto molto positivamente. Abbiamo giocatori giovani e funzionali sia al progetto Sassuolo sia alla nostra idea di calcio».

E prima conferenza stampa della stagione ancheper Luciano Spalletti, alla vigilia dell’esordio in casa del Sassuolo. «Vogliamo vincere quante più partite possibili, rimanere in Champions League ed offrire uno spettacolo sia dal punto di vista comportamentale che di squadra. Anche se siamo consapevoli di trovarci di fronte a società forti, che si sono rinforzate durante il mercatoSkriniar? E’ da valutare per la gara con il Sassuolo, in questi giorni abbiamo preferito lasciarlo fuori: bisogna fare attenzione nella gestione della rosa in questi frangenti. Joao Mario? Non è stato convocato per un affaticamento muscolare, ma non è fuori rosa come qualcuno ha scritto».

E, tramite i social network, anche Radja Nainggolan ci ha tenuto a recapitare un messaggio ai compagni alla vigilia dell’esordio: «Oggi si riparte… in bocca al lupo ragazzi…. mi dispiace non poterci essere ma sto cercando di esserci la prossima». Il Ninja ha messo il Torino nel mirino, pronto a infiammare la sua tifoseria…

Anche Asamoah si è affidato ad un tweet: «Ciao Inter, volevo solo dire a tutti i fan nerazzurri in giro per il mondo che sono molto felice di come sono stato accolto. Sono entusiasta in vista dell’apertura della nuova stagione e sono convinto che faremo bene sia in Serie A che in Champions League. Continuate a fare il tifo per noi, l’Inter ce la farà. Grazie a tutti!!!».


Sassuolo-Inter: i precedenti del match

Sono 10 i precedenti in Serie A tra Sassuolo e Inter. I nerazzurri, che hanno iniziato con un doppio e roboante 7-0 nei confronti dei neroverdi, hanno perso terreno nei confronti diretti: sei le vittorie del Sassuolo (tre consecutive) contro le quattro nerazzurre. Nessun pareggio tra le due formazioni nella storia. Sono invece 12 i gol realizzati dal Sassuolo negli scontri, 20 quelli messi a segno dai nerazzurri (e ben 14 in due sole gare). Il Sasol ha vinto tre dei cinque match giocati tra le mura amiche, i nerazzurri si sono imposti nei restanti due.


Sassuolo-Inter: l’arbitro del match

Sarà Maurizio Mariani della sezione di Aprilia a dirigere l’incontro Sassuolo-Inter. Il fischietto nato a Roma sarà coadiuvato da Carbone e Ranghetti e dal quarto uomo Di Paolo. Valeri e Del Giovane saranno gli addetti al Var.

Sono sei i precedenti tra Mariani e il Sassuolo: due vittorie e quattro pareggi per i neroverdi. Solo un confronto, invece, tra Mariani e l’Inter in campionato: contro l’Udinese, quando per i nerazzurri arrivò un ko. Curiosamente Mariani ha diretto l’Inter anche contro il Bologna, in Coppa Italia, e anche in quell’occasione è arrivata una sconfitta (ai supplementari).


Sassuolo-Inter Streaming: dove vederla in tv

Sassuolo-Inter sarà trasmessa a partire dalle ore 20.30 in diretta streaming per pc, smartphonetablet, smart tv e console su tutti i device compatibili tramite app DAZN, gratuitamente per gli abbonati Mediaset Premium e a pagamento per quelli Sky Sport (anche in tv attraverso decoder Sky Q per tutti coloro che hanno acquistato il ticket aggiuntivo), ma sempre tramite app DAZN.