Sconcerti su Napoli-Juve: «Differenza nelle punte, Mertens è stato capito…»

mertens napoli-juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Napoli-Juventus, l’analisi di Mario Sconcerti stamane sul Corriere della Sera: a fare la differenza le prestazioni delle due punte. Bene Higuain, Mertens condanna gli azzurri: «Muro pesante da sostenere…»

La differenza tra la Juventus e il Napoli ieri sera? Un gol… Scontato a dirsi, visto il risultato finale, ma nell’analisi odierna del giornalista del Corriere della Sera Mario Sconcerti c’è anche questo. Tra Juve e Napoli la differenza sostanziale l’hanno fatta i centravanti: Gonzalo Higuain da una parte, in positivo, ma pure Dries Mertens, dall’altra, in negativo. «Hanno deciso i due centravanti: Higuain segnando e Mertens non entrando mai in partita», scrive Sconcerti. Che precisa cosa non è andato in casa azzurra: «Sta scomparendo Mertens, quarta partita senza gol. Colpa della squadra che gli ha fatto girare intorno tanti palloni senza dargli un solo corridoio in area… ma c’è anche qualcosa che forse sta diventando un limite. È come se Mertens avesse perso la sorpresa, che sia stato capito ormai dagli avversari. Di sicuro con il suo attaccante migliore in apatia il Napoli sta diventando prevedibile». La Juve invece, dopo aver segnato, ha solo difeso…

Leggi anche: NAPOLI-JUVENTUS: LE PAGELLE

Così, sempre secondo Sconcerti, ai bianconeri è bastato tutto sommato poco. «Forse la Juventus si è accontentata in fretta, forse è stato il Napoli a stringerla intorno alla sua carovana. Di sicuro ha avuto ragione e lascia un Napoli contro un muro pesantissimo da sostenere. Ma è la prima sconfitta in campionato dalla primavera scorsa – scrive ancora Sconcerti nell’editoriale di questa mattina – . Il Napoli ha ancora tanto strada. La Juve ha combattuto molto, giocato poco. Forse per la prima volta è dentro questo campionato, come se fosse cominciato oggi». Per adesso tutti i giochi restano assolutamente aperti…