Sfoltimento Roma: Iturbe può tornare in Argentina

iturbe Genoa
© foto www.imagephotoagency.it

Dopo la parentesi non brillantissima con la maglia del Torino, Juan Manuel Iturbe sembra vicino al Sudamerica

Uno di quei calciatori schiacciati dalle pressioni, che non sono riusciti a sostenere il peso specifico della casacca di un grande club. E’ la storia di tantissimi promettenti talenti ma, nel caso specifico, è la storia di Juan Manuel Iturbe. Arrivato nel 2015 a Roma dal Verona (dopo un’annata pazzesca) per una cifra vicina ai 25 milioni di euro, il paraguaiano non è mai riuscito a dare continuità alla propria esperienza giallorossa, finendo presto nel dimenticatoio. Poi l’esilio inglese in prestito al Bournemouth e quindi il Toro: due prestiti che hanno contribuito a far perdere le tracce di quello, che solo pochi anni fa, veniva considerato uno dei prospetti più interessanti del calcio mondiale.

L’involuzione di Iturbe è stata evidente, così come la sua appetibilità sul mercato. Ciò nonostante, nelle ultime ore, si sta delineando una nuova pista che potrebbe essere gradita al giocatore e comoda per la Roma, che non ha più intenzione di puntare sull’esterno.

Dall’Argentina il San Lorenzo ha già avviato i primi contatti col club capitolino e sembra determinato a chiudere l’affare. In tal senso si è già espresso il patron del Ciclòn (così come è soprannominato il club dai propri tifosi) Matias Lammens: «Se Iturbe non ha possibilità nella Roma siamo ottimisti. E’ un giocatore che ci interessa e abbiamo presentato un’offerta formale, ma dobbiamo aspettare qualche giorno. Lo abbiamo chiesto in prestito, siamo disposti a pagare parte dello stipendio». Il calciatore, che ha già militato nel campionato argentino con la maglia del River Plate, avrebbe così l’occasione di rilanciare la propria carriera ritrovando tutto il calore del calcio sudamericano. La palla, ora, passa a Monchi.