Spalletti replica al Corriere della Sera: «Fatti cattivi e mirati, c’è la volontà di far male»

inter spalletti
© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore dell’Inter commenta le frasi informali apparse quest’oggi sul Corriere della Sera. Ecco le parole di Spalletti

Totti non correva, l’Inter non vuole spendere così come Pallotta: queste in sostanza le rivelazioni di Luciano Spalletti riportate quest’oggi dal “Corriere della Sera” risalenti a circa 20 giorni fa. L’allenatore si sarebbe intrattenuto con alcuni tifosi della Roma, in occasione della sfida tra l’Inter e i giallorossi, e avrebbe fatto delle scottanti rivelazioni su Totti, su Suning e su Pallotta. L’allenatore interista, presente quest’oggi sugli spalti del Meazza per assistere sl match di Youth League vinto ai rigori dalla Primavera dell’Inter contro lo Spartak Mosca ha commentato l’accaduto con i cronisti presenti.

«Resto un po’ sorpreso ma prendo atto che c’è la volontà di far male. Mi sembra una cosa molto cattiva e molto mirata a far del male a Spalletti e all’Inter. Non ho detto nulla di particolare, bisogna capire i contesti» ha detto Luciano Spalletti attaccando di fatto “Il Corriere della Sera“. L’allenatore ha poi parlato del momento dell’Inter: «Il momento attuale è importante, Se l’Inter attuale non va bene e si deve trovare la soluzione è giusto, dobbiamo rimettere in piedi la situazione». Il tecnico torna sulle confessioni riportate dal quotidiano milanese parlando di ambiente depresso: «Può essere vicino al fatto che a volte si ha il timore che risucceda quanto è accaduto negli anni  scorsi e non ci sia il carattere di sostenere certe situazioni».