Speranza Falcao, alternative Hernandez-Shaqiri

© foto www.imagephotoagency.it

Le prossime 48 ore saranno decisive per il colombiano

CALCIOMERCATO JUVENTUS – La svolta è prevista entro le prossime 48 ore: cresce l’attesa in casa Juventus per il vertice tra il presidente del Monaco, Dmitrij Rybolovlev, e l’amico Jorge Mendes, agente di Radamel Falcao. Sarà un summit di mercato delicato, perché nessuno vuole arrivare ad una rottura dopo l’investimento di 60 milioni di euro. E la Juventus aspetta, ma nel frattempo ha delineato i contorni dell’operazione, che sembra impossibile, visto che l’attaccante colombiano percepisce 12 milioni di euro d’ingaggio e la società bianconera arriverebbe a massimo 5. Di sicuro non verrà sacrificato Fernando Llorente, motivo per il quale la speranza è legata all’aiuto del Monaco.

LE ALTERNATIVE – Sono stati mantenuti comunque i contatti con il Manchester United, che sta riflettendo sulla cessione in prestito di Javier Hernandez. Non ha preso corpo, invece, la candidatura di Lukas Podolski, vicino al ritorno in Germania: per lui c’è il Wolfsburg. L’Arsenal aveva aperto alla cessione in prestito dell’attaccante tedesco, ma a patto che fosse oneroso, molto oneroso. E’ stata inviata, invece, un’offerta concreta tramite intermediari per Xherdan Shaqiri: 2,5 milioni di euro per il prestito, 15 per il riscatto; il Bayern Monaco ci sta pensando, ma preferirebbe cederlo per 20 milioni di euro a titolo definitivo.

L’IDEA – Non è da escludere, però, la soluzione in casa, cioè Coman, su cui si potrebbe puntare in caso di necessità. Massimiliano Allegri, infatti, si sente tranquillo sul fronte offensivo, avendo anche a disposizione l’ecclettico Pereyra, e dunque come ultima spiaggia si valuta l’ipotesi di scommettere sul francese. Si è parlato anche di Gerson, talento del Fluminense, ma la Juventus non ha intenzione di investire 10 milioni di euro per il 17enne.