Uva apre alla tecnologia: «A breve il Var nelle coppe europee»

tavecchio uva
© foto www.imagephotoagency.it

Michele Uva, vice presidente Uefa, ha parlato così a Sky: «Il Var sarà introdotto quando ci sarà un numero di arbitri e di Federazioni sufficienti per coprire la competizione»

Presente a Lione dove questa sera Atletico Madrid e Marsiglia si sfideranno in finale di Europa League, Michele Uva  ha commentato così la scelta di Roberto Mancini come nuovo ct dell’Italia: «Abbiamo rispettato i tempi, forse abbiamo anticipato di qualche ora. Ma non facciamo mai scelte di pancia: abbiamo valutato la figura e abbiamo capito chi avesse l’ambizione di allenare la Nazionale. Lui desiderava da tanto questo ruolo, poi ci siamo incontrati su tutto: sulla voglia di vincere, di ripartire, e sulla base dei giovani che stanno arrivando dalle Nazionali under».

Uva apre poi al Var nelle Coppe europee: «Ne stiamo parlando anche in Uefa, è all’ordine del giorno. Non si può tornare indietro, sarà introdotta prima o poi. Ma sarà fatto quando ci sarà un numero di arbitri sufficienti per le intere manifestazioni. Ma il processo Var è di non ritorno, la vedremo a breve». Battuta anche sull’Europa League: «Il rammarico è che non ci siano squadre italiane, avevamo le qualità per arrivare fino a Lione. Il vento però è cambiato e le varie formazioni stanno onorando l’impegno diversamente rispetto al passato, vedono questo come un torneo in grande crescita».