Zoff: «Mi immagino Scirea e Rossi in un luogo dove possono godersi quanto meritato in vita»

Iscriviti
Zoff
© foto www.imagephotoagency.it

Dino Zoff ha ricordato Paolo Rossi sulle pagine della Gazzetta dello Sport: queste le parole dell’ex portiere di Juve e Nazionale

Dino Zoff ha ricordato l’amico e compagno Paolo Rossi sule pagine della Gazzetta dello Sport. Queste le sue parole.

LEGGI SU JUVENTUSNEWS24 L’INTERVISTA INTEGRALE A ZOFF

ZOFF – «Quel Mondiale dovrebbe essere nella memoria anche dei più giovani che non l’hanno vissuto. Perché nato da un gruppo che era una grande famiglia e aveva in Bearzot il papà».

ULTIMO RICORDO –  «Un pranzo al Circolo Aniene, un paio di anni fa. Paolo era a
Roma per curare un documentario che lo riguardava. Organizzò Marco Tardelli e siamo rimasti insieme, con semplicità. Come si fa con gli amici veri. Lui era molto più giovane di me, ma mi ha sempre affascinato la sua intelligenza, il suo modo di pensare rapido, come era in campo. Anche quel giorno ci siamo punzecchiati con ironia e confidenza. Paolo poteva permetterselo con me»

CON BEARZOT E SCIREA – «In un luogo dei giusti. Dove spero possano godere di quanto
si sono meritati in vita».