Connettiti con noi

Barcellona

Ansu Fati: «Volevo rimanere al Barcellona. La 10? Nessuno come Messi»

Pubblicato

su

Dopo il rinnovo di contratto con il Barcellona, Ansu Fati in conferenza stampa ha esternato tutta la sua felicità e parlato di Messi

Dopo il rinnovo con il Barcellona, Ansu Fati in conferenza stampa ha parlato della sua scelta. Ecco le sue parole.

LE PAROLE – «È un onore per me e mi vengono in mente tanti ricordi. Tutto questo è un sogno per me e per la mia famiglia, è emozionante continuare la mia storia con il Barça. L’ho sempre desiderato. Ringrazio la società per la fiducia, che spero di ripagare. Avevo detto ai miei agenti che volevo restare per essere tranquillo mentalmente, sono felice che sia successo. Mi sento amato e questo è uno degli elementi più importanti, lo è stato fin dal primo momento in cui ho messo piede nella Masia. Sono dove voglio essere, motivato e felice. Ricordo come se fosse ieri il mio primo gol contro l’Osasuna ma in questi due anni ci sono stati tanti bei momenti. Il più emozionante è quello del primo allenamento: fu una sorpresa, avevo 16 anni e non potevo crederci. Poi è stato bello anche il giorno in cui sono tornato in campo dopo il lungo infortunio, riabbracciare la mia gente è stato spettacolare». 

NUMERO 10 – «Pesa molto e mi valuteranno per questo, ma nella mia testa so cosa posso fare. Non sento la pressione, sono calmo: nessuno sarà mai come Messi, devo andare per la mia strada». 

REAL MADRID – «È la nostra grande rivale, giocheremo in casa e spero sia un fattore. Daremo tutto, siamo il Barça e ci viene chiesto di vincere tutto»