Connettiti con noi

Atalanta News

Atalanta, Percassi: «Gollini al Tottenham ipotesi concreta, normale l’interesse per Romero»

Pubblicato

su

Romero

L’ad dell’Atalanta Percassi, a margine della presentazione delle nuove maglie, ha analizzato la situazione del club

Luca Percassi, amministratore delegato dell’Atalanta, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai giornalisti presenti a margine della presentazione delle divise per la stagione 2021/22:

MERCATO – «Già da oggi si inizia ad aggregare qualcuno che ha disputato il campionato europeo. Riguardo al mercato ci sono varie ipotesi che stiamo valutando, so che Gollini è un giocatore importante per l’Atalanta, ci ha permesso di crescere, vediamo cosa succede, a oggi non c’è nulla di definitivo. Tottenham? Ipotesi molto concreta. Qualche voce di mercato è figlia di un interessamento, ma partiamo da una squadra fatta da giocatori che hanno dato molto e ottenuto risultati straordinari. Grazie anche al nostro grandissimo allenatore, per questo pensiamo di ripartire dal nostro gruppo. Il mercato quest’anno è particolare, per la pandemia e per altri problemi».

ROMERO – «Le vendite ci devono rinforzare non indebolire, Romero è stato uno dei centrali più forti ed è normale che abbia degli interessamenti, l’Atalanta gli ha permesso di crescere e di giocare in Champions, vediamo cosa succede, se dovremo fare delle vendite cercheremo di farle con raziocinio e intelligenza. Le offerte devono essere congrue rispetto al valore dei giocatori. Musso? Ogni anno cerchiamo di portare giocatori utili alla crescita dell’Atalanta e del progetto».

ILICIC – «Ha dato tanto all’Atalanta ed è stato chiacchierato in passato ma sappiamo cosa ha dato e cosa può fare, se ci saranno offerte le valuteremo, non ce la fretta di risolvere un problema ma fare la volontà della società».

POBEGA – «Ci sono vari nomi, partiamo da una squadra competitiva col suo obiettivo. Poi fa parte del mercato vendere e compare, questo però è un mercato molto particolare. L’obiettivo dell’Atalanta è la salvezza non per retorica, ma perché ci crediamo e sappiamo da dove veniamo, siamo una medio piccola realtà del calcio italiano, essere ancora in Serie A per noi questo è lo Scudetto, noi siamo l’Atalanta è finché ci saremo noi partiremo sempre con l’obiettivo della salvezza e guai se ci fosse insoddisfazione se l’Atalanta dovesse raggiungere risultati diversi. Veniamo da risultati gratificanti più di qualunque sogno, tutto è avvenuto per la città che ha sofferto più di qualunque altra realtà. I risultati sono entrati nelle case di tutti i bergamaschi e tifosi atalantini».

STADIO – «Sono giorni caldi, dovremmo avere indicazioni per la possibilità di entrare allo stadio, pensare di giocare la Champions, occasione di continuare a imparare, è l’ennesimo sogno che si avvera. I lavori della Curva? Stiamo aspettando che il comune concluda l’iter, l’Atalanta deve adeguarsi a determinate prescrizioni, partiremo distanza di quattro mesi da quando avremo tutte le autorizzazioni. I lavori riguarderanno l’abbattimento della curva sud e la costruzione del parcheggio interrato, ci rende orgogliosi vedere che sta prendendo forma. Non riusciamo a partire prima di gennaio di sicuro».

Advertisement