Barone: «Chiesa? Alla Fiorentina i giocatori devono arrivare per restare»

Barone Fiorentina
© foto www.imagephotoagency.it

Joe Barone ha parlato a Radio Sportiva toccando tanti temi caldi in casa Fiorentina: a partire dal futuro di Chiesa

Lunga intervista a Joe Barone da parte di Radio Sportiva. Queste le principali parole del direttore generale della Fiorentina.

RIPRESA SERIE A – «Per il bene del calcio sarebbe bene concludere questa stagione senza sacrificare la prossima. Prima di tutto, però, viene la salute e la gente sta morendo. Se non ci sono rischi per squadre e addetti ai lavori è giusto giocare, altrimenti no. Si deve guardare a lungo termine».

STIPENDI – «Il comunicato della Lega è stato richiesto da tutte le società di Serie A. In questo confronto siamo stati molto uniti. La questione stipendi non si limita solo a quelli dei giocatori, ma è un discorso molto più ampio sulla sopravvivenza del calcio italiano dopo questa crisi. Ora ci aspettiamo un grande senso di responsabilità, di collaborazione e di presa di coscienza da parte dei calciatori. Non si parla solamente dei giocatori, sia FIFA che UEFA devono intervenire. Sono sicuro che tanti giocatori sono disposti ad aiutare. O ne usciamo uniti e compatti, o andremo tutti a casa. Situazione nel nostro spogliatoio? Ho parlato con i nostri capitani, vogliono come funziona il sistema».

FUTURO CHIESA – «Con lui abbiamo un ottimo rapporto, sincero, siamo contenti entrambi. C’è grande serenità e rispetto da parte sua, della sua famiglia e da parte nostra. Alla Fiorentina i giocatori devono arrivare per restare, qui possono crescere, maturare e anche andare in Nazionale. Quando questa situazione sarà alle spalle ci sarà modo per parlare».