Agnelli ironico con Buffon: «Hai deluso solo gli anti-juventini»

agnelli paratici buffon pepe juventus
© foto www.imagephotoagency.it

A Buffon Agnelli ha riservato parole d’elogio nella festa Scudetto della Juventus, diventata poi una festa d’addio al portiere bianconero

La festa Scudetto della Juventus è diventata presto una festa d’addio a Gianluigi Buffon. Anche il presidente Andrea Agnelli era presente sabato 19 maggio alle Ogr a Torino, di fronte ai giocatori e a mogli e fidanzate dei calciatori. La Juve ha fatto festa grande e Agnelli ha colto l’occasione per parlare di Buffon, con un velo di ironia: «C’è chi dice che io e Gigi andiamo sempre d’accordo ma non è vero. Stasera, per esempio, dovevo parlare sempre io e invece vuole la parola lui…». Un divertito Buffon ha replicato: «La forza che ho avuto in questi anni me l’hanno data i compagni, l’ho attinta da loro e dal loro entusiasmo. C’è chi dice che due-tre anni di Juve sfondano, io sono riuscito a starci diciassette anni perché fatica e sudore sono dottrina di vita».

Stando al retroscena raccontato da La Gazzetta dello Sport, a un certo punto Buffon ha detto: «Ho fatto il possibile, spero di non aver deluso nessuno». La pronta risposta del presidente Agnelli è stata: «Tranquillo Gigi, hai deluso solo quei due terzi d’Italia che sono anti-juventini». C’è stato spazio anche per una piccola puntura di spillo da parte di Agnelli a sottolineare quanto la Juve sia tifata in tutta Italia. La festa poi è andata avanti fino a tarda notte e Buffon è stato protagonista indiscusso, così come i trofei degli ultimi anni che hanno fatto bella mostra alle Ogr. Dopo Buffon, ha preso la scena Paulo Dybala. Il numero dieci della Juventus si è improvvisato dj per una sera e ha fatto ballare tutti i commensali. Adesso per la Juve c’è solo il relax, mentre per Buffon è arrivato il momento di capire cosa fare in futuro.