Champions League, Schalke-Inter 2-1: nerazzurri eliminati

© foto www.imagephotoagency.it

Termina 2 a 1 per lo Schalke 04 il ritorno di Champions League con l’Inter: la squadra tedesca a Milano aveva ipotecato il passaggio del turno grazie al 5 a 2 confezionato in 90 minuti. Al ritorno l’Inter avrebbe dovuto vincere 4 a 0 e nonostante dietrologie e scaramanzie, il risultato finale è stato di 2 a 1 per i locali. Leonardo viene quindi eliminato dalla Champions insieme con la sua squadra che non riuscirà  a difendere il titolo di campione d’Europa.

Nel primo tempo davvero poche occasioni da una parte e dall’altra: da segnalare per l’Inter solo un potente tiro di Stankovic abilmente deviato da Neuer. Al 44′ poi era era arrivato il goal di Raul, che consolida il suo primato nella classifica dei marcatori europei: l’attaccante spagnolo si libera bene della difesa interista e a tu per tu con Julio Cesar dopo una respinta del portiere brasiliano trova la porta sguarnita.

Nel secondo tempo la squadra di Leonardo torna in campo con più grinta inserendo Pandev in campo per fortificare l’attacco: il goal arriva però grazie a Thiago Motta che raccoglie una sponda di testa di Lucio concludendo col tapin vincente. Il pareggio riapre le speranze dei nerazzurri che però dovrebbero fare altri 5 goal per passare il turno. Al 60′ viene annullato, giustamente, un goal a Howedes: l’attaccante dello Schalke si era involato verso la porta di Julio Cesar dopo un rinvio di Neuer finendo però in fuorigioco. All’81’ però svaniscono tutte le speranze dell’Inter: Raul imbecca in area di rigore Howedes col cucchiaio, l’attaccante si smarca da Milito e conclude a rete per il 2 a 1. Nel finale Maicon e Eto’o chiudono un’ottima azione da goal col camerunense che arriva dritto in porta, ma l’arbitro non aveva fischiato la ripresa del gioco.