Curva Sud chiusa: nessun ricorso della Roma

© foto www.imagephotoagency.it

Passo indietro della società giallorossa, che ci aveva pensato all’inizio

La decisione, secondo quanto riferito da ‘Roma Radio’, è ufficiale: la società Roma ha deciso di non ricorrere contro la squalifica della Curva Sud per un turno, dopo lo striscione esposto contro la mamma di Ciro Esposito. Un passo indietro della dirigenza giallorossa, che aveva pensato al ricorso per diversi motivi: sia perché la punizione sembrava esagerata sia, soprattutto, perché il gesto era stato compiuto da una minoranza. Squalifica, dunque, che sarà scontata il 19 aprile prossimo, nel match casalingo con l’Atalanta.