Diritti tv, sponsor, ma soprattutto plusvalenze: così il mercato salva la Serie A

diritti tv debiti serie a
© foto www.imagephotoagency.it

Debiti Serie A, le ultime news: Miccichè dovrà lavorare per far quadrare i conti, ci sono tre fattori fondamentali a cui affidarsi

La Serie A ha molti debiti. Si parla di una bolla di quasi 3,4 miliardi di euro stando alle stime che si possono leggere oggi su La Repubblica. I debiti lordi viaggiano con il 15% in più rispetto alla stagione precedente e il portafoglio del campionato è quasi a zero. Cosa è che salva la Serie A? Principalmente tre fattori: i diritti tv, gli sponsor, ma soprattutto le plusvalenze. Il sistema delle entrate vede Sky e Mediaset padroni, le due pay tv garantiscono più della metà dei ricavi, per la precisione il 54%. Gli sponsor invece sono una sorta di inganno: grazie a Suning e all’Inter sono aumentati, ma i ricavi commerciali sono a livelli quasi dilettantistici se confrontati con il resto delle grandi leghe europee.

Le plusvalenze invece possono essere l’unico vero vanto. Tra il 2015-16 e il 2016-17 si è assistito a una crescita esponenziale di questo fattore. Se due stagioni fa era pari a un totale di 342 milioni, per l’anno scorso è cresciuto fino a 691 milioni di euro, quindi poco più del doppio. Come scrive Repubblica, il nuovo capo della A Gaetano Miccichè dovrà essere bravo a far quadrare i conti e a far crescere la Lega. Se non arrivano brutte sorprese dagli altri versanti, comunque, la speranza è che ancora una volta sia il calciomercato a salvare la Serie A.