Connettiti con noi

Bayern Monaco

Douglas Costa alla Juventus, l’indizio arriva dal ritiro del Bayern Monaco

Pubblicato

su

douglas costa

Giovanni Branchini, intermediario per Douglas Costa tra Juventus e Bayern Monaco, parla della settimana decisiva di calciomercato

Douglas Costa salta l’allenamento – 10 luglio, ore 17.10

Ci sono indizi che, a volte, non hanno bisogno di accompagnarsi ad altri due per fare una prova. Questo è uno di quei casi: Sky Sport ha riferito che Douglas Costa quest’oggi è stato l’unico, tra i vari nazionali rientrati a Monaco, a non allenarsi con la squadra. Inevitabile pensare che sia un altro segnale per la cessione alla Juventus.

Rummenigge conferma – 10 luglio, ore 14.50

Karl-Heinz Rummenigge si sbilancia. Douglas Costa è vicino alla Juventus. Il presidente è intervenuto nel corso della conferenza stampa di presentazione di Tolisso al Bayern e ha parlato anche del possibile trasferimento di Douglas alla Juve. Il brasiliano è tornato a Monaco di Baviera dopo le vacanze ma prenderà presto un altro aereo per raggiungere Torino. Così Kalle: «La trattativa per Douglas con la Juve procede, siamo a buon punto. I segnali sono positivi. Il giocatore ci ha chiesto la cessione e noi lo stiamo accontentando. C’è una cifra, non ci girerò intorno, e se arriverà quell’offerta noi accetteremo la proposta. A oggi non abbiamo nulla da firmare ma siamo a buon punto».

Douglas Costa alla Juventus, Branchini: «Ci lavoriamo da 45 giorni» – 10 luglio, ore 12.15

Douglas Costa si avvicina sempre più alla Juventus. La trattativa con il Bayern Monaco va avanti ormai da più di un mese e mezzo con il lavoro di intermediazione tra le due società portate avanti dall’agente Giovanni Branchini. Dopo alcuni giorni di stallo, questa potrebbe essere la settimana decisiva per l’arrivo dell’esterno brasiliano ex Shakhtar Donetsk in bianconero:«Juve-Douglas Costa? Per me è la settimana decisiva. Ci stiamo lavorando da 45 giorni: sono ottimista» afferma Branchini ai microfoni de La Gazzetta dello Sport. Queste le altre dichiarazioni di Branchini: «La partenza di Dani Alves ha spiazzato la Juve. De Sciglio verso i bianconeri? Allegri lo stima. Lo scorso anno c’era stata un’offerta concreta, quest’anno ancora no, vedremo. Il vecchio Milan conosceva le intenzioni di Mattia già dal gennaio 2016, la nuova gestione dal luglio scorso e tra noi non ci sono ombre. Che è successo con Tolisso? La Juve lo ha seguito fino a un certo punto e poi ha deviato. Io dico che il Bayern ha fatto una buona scelta. Bernardeschi? È un ottimo giocatore, anche se oggi non è facile inserirsi in un grande club come la Juve. Ma lui è intelligente».