Connettiti con noi

Calcio Estero

Estiarte: «Chi pensa che Messi non sia il migliore è mosso da interessi personali»

Pubblicato

su

guardiola risultati e classifiche champions league

Manuel Estiarte, ex stella della pallanuoto e uomo fidato di Pep Guardiola, ha parlato anche del suo lavoro al Manchester City

Manuel Estiarte, ex giocatore di pallanuoto e collaboratore di Pep Guardiola, ha rilasciato un’interessante intervista al Corriere dello Sport, pubblicata sul suo inserto in edicola stamattina, nella quale ha toccato diversi argomenti. Eccone un estratto.

MESSI – «Il migliore in assoluto. E chi ancora si chiede se lo sia davvero, può avere soltanto degli interessi personali. Ho visto da vicino la sua esplosione a Barcellona: ogni allenamento uno spettacolo, gli highlights per lui non bastano».

SUO LAVORO AL CITY – «Lavoro per il Manchester City, ma la mia priorità è Pep. Vedo tutti gli allenamenti e parlo molto con lui. Guardiola si fida di me. E poi, siccome le società di calcio sono diventate grandi aziende, io al Manchester City sono una sorta di ponte tra il club e la squadra. Perché ci sono dei dettagli che capisci solo se hai fatto sport».

DELUSIONE CHAMPIONS – «Prima e dopo la finale, ho detto a Pep che questa stagione è la sua opera maestra. Causa Covid è stata un’annata dura, senza pubblico e diversa dalle precedenti. Eppure abbiamo conquistato campionato, Coppa di Lega e siamo arrivati in finale di Champions».

MARESCA – «Maresca è da 10 in tutto. Anni fa venne a Manchester per studiare Guardiola. A fine allenamento parlarono mezzoretta tra loro. La sera Pep mi chiamò nel suo ufficio e mi disse: “Questo qua ci capisce”. Al City ha svolto un gran lavoro con i giovani».