Formazione Inter 2018-2019: ecco le due opzioni di Spalletti

lautaro martinez inter
© foto www.imagephotoagency.it

Formazione Inter 2018-2019: ecco le due opzioni di Spalletti in vista del campionato, con uno sguardo anche alla Champions League

Come molti addetti ai lavori sostengono, l’Inter sarà la principale antagonista della Juve per la prossima stagione. Il mercato impostato da Ausilio ha portato alla corte di Luciano Spalletti giocatori del calibro di Nainggolan, De Vrij, Asamoah e Vrsaljko, più i colpi in prospettiva come Politano e Lautaro Martinez. Soddisfazione per la società, che è riuscita a chiudere in pareggio il bilancio facendo registrare anche 50 milioni di plusvalenze, nonostante tutti i paletti imposti dall’Uefa. Anche se gli acquisti non si fermeranno qui, sembra essere già pronta una formazione 2018-2019 in grado di competere nella prossima Champions League. La squadra dirigenziale dell’Inter è, infatti, al lavoro per mettere a segno gli ultimi colpi di mercato, regalando a Luciano Spalletti una rosa completa.  Titolarissimo in attacco ci sarà sempre Mauro Icardi, che nonostante le voci che lo vedevano vicino alla Juve, continuerà a segnare e far esultare i tifosi nerazzurri a San Siro. Il vero dubbio di Luciano Spalletti sarà legato alla difesa, a tre o a 4?

IPOTESI 1 – La difesa si è enormemente rafforzata con l’arrivo sia di Kwadwo Asamoah che di Stefan De Vrij, rispettivamente da Juventus e Lazio, che partiranno da titolari nella prossima stagione, vista la loro esperienza anche su campi europei. Per Spalletti è stato particolarmente interessante l’arrivo di De Vrij, perché in questo modo l’allenatore potrà calare il jolly di una difesa a tre a stagione in corso, con Miranda e Skriniar al fianco del nuovo arrivato Senza dimenticare l’ultimo innesto arrivato ad Appiano Gentile: Sime Vrsaljko. Il croato agirà, senza dubbio, sull’out di sinistra quando l’Inter giocherà con la difesa a quattro. In avanti, anche se si aspetta almeno un altro colpo, è arrivato El Toro’ Lautaro Martinez, già voglioso di dimostrare le propri doti balistiche ai tifosi dell’Inter. Nel 4-2-3-1 il ruolo di unica punta è tutto di Mauro Icardi, che alle spalle si troverà però i nuovi arrivati. Fra i tre dietro di lui ci sarà infatti sicuramente Radja Nainggolan dalla Roma. Il calciatore, uno dei pupilli di Spalletti, è il fiore all’occhiello della campagna acquisti dell’Inter, con i tifosi che hanno già avuto modo di apprezzarlo nelle prime sgambate a Milano. Molto entusiasmo anche per Matteo Politano, che non dovrebbe però partire titolare, al contrario di quanto succedeva con il Sassuolo.

Formazione Inter 2018-2019: la prima ipotesi

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Vrsaljko, Skriniar, De Vrij, Asamoah; Brozovic, Gagliardini; Perisic, Nainggolan, Candreva; Icardi.

IPOTESI 2 – Grazie all’arrivo di De Vrij, Spalletti potrà proporre, nel corso della stagione, la difesa a tre come succedeva anche alla Roma. L’allenatore toscano potrebbe riproporre il 3-4-1-2 visto in qualche uscita con la Roma con De Rossi che all’occorrenza farà il quarto difensore. Nel caso Spalletti dovesse virare alla difesa a tre, l’Inter si schiererebbe sempre con Handanovic tra i pali, De Vrij, Skriniar e Miranda in difesa. Gagliardini Brozovic a costruire la diga davanti al reparto arretrato con Asamoah pendolino sulla fascia tra difesa e controcampo e Candreva o Vrsaljko sull’altra. Nainggolan agirà sicuramente alle spalle di Icardi e uno tra Perisic, Politano e Lautaro Martinez. Nella scelta dell’attaccante da affiancare al capitano dell’Inter peserà, inevitabilmente, la sintonia e l’affiatamento che l’argentino costruirà con uno dei suoi compagni. I tifosi nerazzurri sognano già la coppia argentina Icardi-Lautaro pronta ad infiammare San Siro a suon di gol.

Formazione Inter 2018-2019: la seconda ipotesi

INTER (3-4-1-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Miranda; Vrsaljko, Brozovic, Gagliardini, Asamoah; Nainggolan; Perisic, Icardi