Connettiti con noi

Genoa News

Genoa, Perin: «Questo club è la mia vita. Trasformati da Ballardini»

Pubblicato

su

Perin

Mattia Perin ha parlato del suo attaccamento al Genoa e del podio di presenze in vista

Mattia Perin, portiere del Genoa, da qui a fine campionato potrebbe raggiungere il podio di maggior presenze con i rossoblù. L’estremo difensore ha parlato in una intervista a Il Secolo XIX del suo attaccamento alla maglia.

Mattia Perin, portiere del Genoa, da qui a fine campionato potrebbe raggiungere il podio di maggior presenze con i rossoblù. L’estremo difensore ha parlato in una intervista a Il Secolo XIX del suo attaccamento alla maglia.

GENOA – «È parte arte della mia vita, sono qui da quando avevo 16 anni. Adesso ne ho 28, l85% della mia carriera calcistica l’ho vissuta indossando la maglia rossoblù. Prima potevo dire di far parte della storia di questo club, anche dopo un paio di stagioni e avendo indossato la fascia di capitano. Adesso però c’è questo traguardo da raggiungere, è ineluttabile che sia diventato una parte importante della storia del Genoa. Insieme a Mimmo possiamo fare ancora tanta strada».

TRASFORMAZIONE – «Ci siamo parlati, Badelj lo ha raccontato: sapevamo che se avessimo continuato in quel modo ci saremmo trovati in Serie B già a febbraio. Ci siamo trasformati, anche grazie a mister Ballardini, da un gruppo di individualità a squadra. Così si spiega questa classifica, che ci permette di andare a giocarcela contro la capolista senza ansia».

LUKAKU – «Un incubo? No è uno stimolo, in questi anni ho affrontato alcuni dei migliori attaccanti al mondo e sono pronto alla sfida. Una sfida tremenda, come dice Zappacosta. Ma non partiamo certo battuti».

Advertisement