Inter, senti Sensi: «Milan? Ho scelto il meglio. Su Conte e Barella dico che…»

© foto www.imagephotoagency.it

Lunga intervista della Gazzetta dello Sport a Stefano Sensi: «In Champions vorrei affrontare il Barcellona, sono cresciuto guardando i loro video»

È uno dei volti nuovi dell‘Inter di Conte. Arrivato da una settimana, Stefano Sensi si è immediatamente calato nella nuova realtà nerazzurra e suda e fatica a Lugano al pari dei suoi nuovi compagni. Ecco le parole del centrocampista nerazzurro intervistato dalla Gazzetta dello Sport.

CONTE – «Ha un approccio particolare con noi giocatori. È un uomo di grande impatto. Domenica sera, appena arrivati in ritiro, ha riunito la squadra e ci ha detto: “Inutile che vi dica troppe cose, sappiate però che i miei concetti di base sono due: educazione e rispetto. Fate sempre riferimento a quelli”. Ha ragione lui.»

MILAN – «È stata una sorpresa anche per me. Un giorno mi ha chiamato il mio agente, mi ha parlato della possibilità, neppure gli ho dato il tempo di finire il discorso. Mi si è riempito il cuore di gioia, ho fatto la scelta migliore. E questi primi giorni me l’hanno già confermato»

IDOLO«Il mio idolo è Xavi. È come fosse di famiglia: sono cresciuto guardando le sue partite, ho sempre tifato Barcellona da bambino, dai suoi filmati rubavo con l’occhio, nel mio gioco c’è qualcosa di quel tipo di calcio»

BARELLA – «L’ho conosciuto, mi sono trovato molto bene con lui in Nazionale. Vorrei tanto mi raggiungesse all’Inter»