Inter, Zanetti: «Mai pensato al ritiro»

© foto www.imagephotoagency.it

El Tractor: «Ho solo fatto un cambio gomme»

JAVIER ZANETTI INTER – Javier Zanetti stasera contro il Livorno potrebbe fare il suo esordio stagionale e quindi rientrare in campo dopo il brutto infortunio. Lo stesso Zanetti ha dichiarato: «Ho lavorato davvero molto, devo ringraziare chi mi è stato vicino e mi ha dato una mano per riuscire a guarire. Questo è stato l’unico infortunio molto grave che ho avuto, però guardo il lato positivo: è arrivato a quaranta anni e mi ha fatto fare al meglio il resto della carriera. Ritiro? Mai pensato di smettere, anche se i giornalisti mi chiesro come stavo e io gli risposi che dovevo solo fare un cambio di gomme…»

SEGNO – Nell’intervista che andrà in scena domani sera su Lucignolo 2.0, Zanetti ha aggiunto: «Vi svelo un retroscena, molti anni fa sono stato vicino a trasferirmi in una squadra importante in Spagna. Però, se fossi dovuto andar via, avrei voluto lasciare un segno nell’Inter. Poi è venuta la fascia di capitano e tutto il resto è stato davvero straordinario. Per il futuro mi piacerebbe essere sempre molto vicino alla squadra, fare il dirigente e cercare di rendermi utile così come credo io sia stato in campo. Rimarrò sempre legato all’Inter, è la mia famiglia. A 20 anni quando mi comprò l’Inter ancora non avevo capito bene la situazione e ci volle proprio Passarella che mi disse che l’Inter mi aveva preso! Consigli? Io non mi sento di dare consigli a nessuno perché ognuno fa la sua scelta e ognuno vive la sua vita come vuole. Però se si vuol fare una carriera lunga si deve vivere con tranquillità».