Connettiti con noi

Coppa Italia

Inzaghi avverte la Lazio: «Serviranno umiltà e sacrificio»

Pubblicato

su

inzaghi

Roma-Lazio, ritorno delle semifinali di Coppa Italia: i biancocelesti ripartono dalla vittoria di 2-0 del match d’andata, ecco le parole in conferenza stampa alla vigilia del tecnico Simone Inzaghi

In programma domani allo stadio Olimpico il derby capitolino RomaLazio, ritorno delle semifinali di Coppa Italia con il match d’andata terminato 2-0 per i biancocelesti. In conferenza stampa, il tecnico Simone Inzaghi ha presentato la gara contro i giallorossi: «Regalo per il 41^ compleanno? Eh sì, speriamo che me lo facciano i ragazzi, sarebbe un regalo importante. Come si gestisce un derby del genere? E’ finito un primo tempo in cui siamo avanti 2-0, faremo la nostra partita senza calcoli, come all’andata. Quel che mi preme di più è recuperare energie, sabato è stato dispendioso contro il Sassuolo. Oggi e domani dovremo prepararla al meglio. Che percentuale di vantaggio penso di avere? E’ difficile parlare di percentuali, è come se si giocasse una partita secca, adesso. Le percentuali sono più alte ma dobbiamo giocare come all’andata. Che Lazio vedremo? Il mio pensiero per questa partita è che noi abbiamo un grande rispetto della Roma, però sappiamo che dovremo fare una partita umile e di sacrificio. Queste partite vanno fatte in questo modo, fermo restando che siamo consapevoli delle nostre forze. Se Siamo arrivati fin qui è perché ce lo siamo meritati. Queste partite si vincono con la testa o col cuore? Queste partite si vincono con tutto: cuore, testa e tanta umiltà e determinazione».

Coppa Italia, Simone Inzaghi alla vigilia di Roma-Lazio

Continua il tecnico biancoceleste, come riportato dai nostri colleghi di Lazionews24.com: «Quanto pesa l’assenza di Parolo? Sarà un’assenza importante, ma sono fiducioso perché i ragazzi si son sempre fatti trovare pronti e positivi. Sono tranquillo. Bastos? Sta bene, come stanno bene tutti. Alle 16.00 abbiamo l’allenamento e porteremo tutti ad un buon recupero, sono tranquillo. Ogni partita è a sè. Noi la prepareremo a meglio, cambiando magari qualcosa a livello tattico. Conta solo la determinazione e l’approccio. Aspetto ambientale? Io sono contento che domani tornerà lo stadio, la Roma gioca in casa ed è normale. Ma io so che i nostri tifosi non faranno sentire la differenza. La nostra gente non ci farà sentire in inferiorità, conosco bene i tifosi da tempo e so che domani ci daranno la spinta necessaria. Un gol della Lazio potrebbe chiudere la partita? Per noi sarebbe molto importante farne uno, ma le partite sono sempre a sè. Noi dovremo mettere oltre il 120%, essere pronti a tutto. Un gol può anche non bastare. I ragazzi sono convinti però».