Juventus: Dominello condannato per il caso delle infiltrazioni mafiose nella curva bianconera

juventus
© foto MP

Dominello e padre condannati per il caso delle infiltrazioni mafiose all’interno della tifoseria della Juventus

Dopo diversi mesi di lavoro sono arrivate ieri le sentenze del processo del tribunale di Torino per le presunte infiltrazioni mafiose all’interno della curva della Juventus. 13 i condannati tra cui Saverio Dominello a 12 anni e 1 mese e il figlio Rocco a 7 anni e 9 mesi. Quest’ultimo, come riporta Tuttosport, è un ex ultras bianconero sul quale grava l’accusa di aver aiutato la ‘ndrangheta a entrare nel giro illegale del bagarinaggio. I legali di Dominello sono rimasti colpiti in negativo dal verdetto e hanno così parlato: «Una pena certamente esagerata faremo appello. Non c’era nessuna prova per condannarlo per associazione mafiosa e neanche per tentato omicidio, reato per il quale il padre si è preso tutta la responsabilità». Assolto invece Fabio Germani, tifoso della vecchia Signora accusato inizialmente di concorso esterno in associazione mafiosa.