Lazio, Inter e Roma: al via un campionato a tre per la Champions

© foto www.imagephotoagency.it

45 punti a disposizione, tre squadre racchiuse in due punti: Lazio, Inter e Roma non vogliono perdere il treno Champions

La classifica per ora prevede: Lazio 46, Inter 45 e Roma 44. Ma tutto è ancora possibile e nessuno vuole più sbagliare. In palio ci sono ancora 45 punti, utili per raggiungere il traguardo Champions vitale per le ambizioni di tutte e tre le squadre. L’unica certezza è che una delle tre arriverà quinta, e dovrà archiviare la stagione sotto la voce “fallimentare”. La sconfitta della Lazio contro il Genoa, abbinata all’ennesimo pareggio casalingo dell’Inter e alla vittoria esterna della Roma, ha rilanciato le ambizioni della squadra di Eusebio Di Francesco, peraltro ancora fuori dal poker europeo. Questo per dire che, calendario alla mano, non è il caso di azzardare pronostici definitivi, visto che il borsino sembra destinato a variare, su o giù, turno dopo turno

L’elemento che unisce tutte e tre le formazioni è lo stato di salute. Il gruppo di Simone Inzaghi è reduce da due sconfitte nelle ultime due partite e l’impressione è che se i singoli (Immobile, Milinkovic-Savic, Luis Alberto) sono in giornata no, la squadra non gira. L’Inter non vince addirittura da dieci partite, ma è rimasta comunque agganciata al treno europeo. Eusebio Di Francesco, domenica a Verona, è tornato ad assaporare il gusto dei tre punti dopo sette tentativi a vuoto. Segno che la Roma funziona ad intermittenza, complice un mal di gol a cui il tecnico giallorosso non ha ancora trovato la giusta cura. Basandosi sui freddi numeri: la Lazio è la squadra che segna di più (58 reti), la Roma quella che subisce meno (17) e che meno segna (33). L’Inter conta su 20 gol meno della Lazio, nonostante le 18 reti di Icardi contro le 20 di Immobile. Per adesso, la Lazio ha vinto più partite (14), una più della Roma e due più dell’Inter (che non ha coppe all’orizzonte). Il prossimo turno prevede il big match tra Napoli e Lazio, facile immaginare l’inizio di un nuovo campionato. A tre.