Connettiti con noi

News

Magnanelli: «Aspettiamo Berardi. Giovane più interessante? Pellegrini»

Pubblicato

su

infortunio magnanelli sassuolo infortuni
Ascolta la versione audio dell'articolo

Il centrocampista del Sassuolo Magnanelli ha parlato delle sue condizioni fisiche, del momento dei neroverdi e di molto altro ancora

Francesco Magnanelli, capitano e simbolo del Sassuolo, ha parlato a “Sky Sport” del momento dei neroverdi, del suo stato di salute e di molto altro ancora: «Politano il quarto giocatore neroverde in Nazionale? E’ una grandissima soddisfazione. Viene da un ottimo periodo e credo sia il giusto premio per lui ma anche per il Sassuolo calcio. La sosta? Ci complichiamo sempre la vita prima della sosta o ce la complicano. Deve passare qualche giorno, dobbiamo guardare avanti con positività, prendendo questi giorni per cercare di lavorare al meglio e per recuperare le energie spese in questa prima parte della stagione. Dobbiamo lavorare per presentarci al rush finale fino alla sosta di Natale nel migliore dei modi. Ritorno? Non ho avuto niente di importante e dovrei tornare già la prossima settimana. Dovremo recuperare Missiroli, Antei, Cannavaro. Berardi? Lo aspettiamo. Sono convinto che non sarà prontissimo per la prima partita ma lo aspettiamo».
PIOLI ALL’INTER E I GIOVANI – Prosegue Magnanelli: «Pioli? Gli faccio un grandissimo in bocca al lupo perché dopo tanta gavetta si merita di poter allenare una grandissima squadra. E’ un allenatore che stimo tantissimo e sono fiero di aver fatto parte della sua squadra in quel momento. E’ molto bravo a livello tattico, a livello di gestione, è un’ottima persona ma non è un allenatore morbido, non bisogna farsi ingannare perché è un allenatore che si fa sentire. Disciplina, coraggio, autostima, voglia di dimostrare e soprattutto tanto lavoro. I giovani interessanti? Tolto Berardi che ha già dimostrato, credo che il giovane con maggiore continuità in questo momento sia Pellegrini».