Mazzarri: «Sono contento. Lavezzi? Rapporto di stima reciproca»

© foto www.imagephotoagency.it

Continua il tecnico: «La partita è durata fino al 2-0, poi è stata un’amichevole»

INTER MAZZARRI – Dopo la goleada per 6-0 contro lo Stjarnan, gara valevole per il ritorno dei preliminari di Europa League, è intervenuto a Mediaset Premium il tecnico dell’Inter Walter Mazzarri: «La partita è durata fino al 2-0, poi è stata un’amichevole. Sono calati loro nel secondo tempo, all’inizio tentavano di darci fastidio. Era importante non sottovalutare l’avversario, questa è la mentalità che ci dovrà contraddistinguere. Kovacic? Non andava mai dentro l’area, è stato premiato del lavoro fatto. Questo ragazzo sta crescendo nel modo giusto, è diventato concreto, le sue doti le sta mettendo al servizio della squadra»

«LAVEZZI VALORE ASSOLUTO» -Soddisfatto per la gara dei suoi ragazzi, Mazzarri non parla di mercato: «Rinforzi? Non parlo di mercato, parlo della partita, penso già al Torino, squadra che gioca molto bene. Sto lavorando sulla squadra, ho un gruppo bello ed unito, ci penserà la società. Lavezzi? Con lui ho un rapporto bellissimo di stima reciproca, l’ho fatto crescere a Napoli, il suo valore è diventato assoluto. Il calciatore non si discute. Buone indicazioni? Sì, tante, anche la crescita di condizione di Osvaldo, è entrato bene Icardi, ha fatto vedere che è pronto. Hernanes bene, tutti fanno ben sperare»

«SONO CONTENTO» – Chiude il tecnico di San Vincenzo: «Abbiamo fatto bene nel pre-campionato, tranne un tempo con l’Eintracht Francoforte. Sono contento, tutto il reparto difensivo funziona bene, in particolare la fase difensiva, grazie all’ottimo lavoro di centrocampo e attacco. Tre giocatori offensivi come a Napoli? Oggi ne avevo quattro. Siamo in tanti ad essere bravi ad attaccare, ma hanno imparato anche a difendere, l’importante è essere organizzati. L’importante è che stiano tutti bene, si potrebbe anche giocare con più di tre calciatori offensivi».