Mihajlovic rimprovera Donnarumma: «Troppa fretta, doveva rimanere»

mihajlovic
© foto www.imagephotoagency.it

Sinisa Mihajlovic ha lanciato Gianluigi Donnarumma al Milan e adesso gli fa una tiratina d’orecchie. Il tecnico del Torino parla del caso di calciomercato che fa da padrone in Italia

Gianluigi Donnarumma ha esordito in Serie A grazie a Sinisa Mihajlovic, che lo lanciò nel Milan a nemmeno diciassette anni. Adesso lo stesso Donnarumma è finito in un caso incredibile e Miha, allenatore del Torino, ha deciso di dire la sua. «Non conosco i termini della trattativa, Donnarumma è fortissimo ma ha solo diciotto anni. Per diventare un campione deve ancora crescere, è più facile farlo in un posto dove tutti ti vogliono bene. Non c’è fretta, non deve correre, ma io al suo posto sarei rimasto al Milan. Un po’ per riconoscenza, un po’ per la crescita e anche perché gli offrivano un gran contratto. Ad ogni modo capisco anche Raiola, che sa il fatto suo e fa guadagnare ai suoi assistiti tanti soldi portandoli in un top club. Solo che ora mezza Italia è contro Donnarumma e non gli farà bene. La cosa andava gestita meglio» ha detto Mihajlovic a Sky Sport.