Milan, Allegri: “Robinho troppo distante da Ibra. Dispiace…”

© foto www.imagephotoagency.it

Sicuramente c’è rammarico da parte di Massimiliano Allegri per il risultato finale contro la Roma in casa che chiude il 2010 comunque positivo dei rossoneri. Queste le parole del tecnico milanista ai microfoni di Sky Sport nel post-partita: “Brutto colpo perchè ora dobbiamo stare venti giorni con questo risultato… non penso la sconfitta sia meritata, ma quando non sei cattivo al punto giusto possono succedere queste cose… il gol è arrivato su un mezzo rimpallo… abbiamo sbagliato qualche gol, abbiamo avuto una palla importante con Ibrahimovic, ma non eravamo sicuramente quelli di domenica. Sotto ritmo? Credo che molto sia dipeso da questa poca cattiveria ed attenzione che avevamo nell’affrontare questa partita. Nel primo tempo è sembrato tutto abbastanza facile. Purtroppo non è andata così e non abbiamo fatto un buon secondo tempo. Dispiace perdere così in casa, ma dobbiamo essere contenti di quello che stiamo facendo e della squadra, abbiamo ancora un vantaggio nonostante le altre devono ancora giocare. Pirlo? Sta facendo molto bene. La settimana comunque è stata strana, Nesta aveva un problema alla schiena, Pirlo si è fatto male dopo poco, Gattuso era in forse dopo Bologna… era una gara difficile già  in sè. I ragazzi hanno fatto quello che hanno potuto. La squadra risente quando Ibra non gira? Credo che stasera Ibra abbia avuto diverse occasioni per fare gol, credo che Robinho invece gli sia stato lontano, un po’ troppo defilato, e quindi non poteva uscire dalla zona centrale del campo. Bisogna comunque accettare la sconfitta e digerirla. L’annata finita in testa alla classifica è comunque una cosa importante. Le condizioni di Pirlo? Valuteranno domani mattina i dottori, poi abbiamo venti giorni di fermo, non siamo preoccupati. Scudetto in testa agli altri trofei? Chiedo quanto fatto nel 2010, non mollare e continuare a testa bassa con la convinzione di voler cercare la vittoria”.