Milan, il nuovo presidente è Paolo Scaroni: cda convocato alle 16.30

© foto Wikimedia Commons

Nel consiglio di amministrazione del Milan in programma alle 16.30 verrà ratificata la nomina a presidente di Paolo Scaroni, ex ad di Enel e Eni fino al 2014

Il futuro rossonero è oggi, alle 16.30, quando in fondo a giorni caldissimi, culminati con l’atteso cambio di proprietà, si radunerà il Cda del Milan. L’occasione sarà buona quasi essenzialmente per convocare per sabato 21 l’assemblea dei soci. Niente di più, a meno di incredibili e inattese novità. Ma abbastanza per chiudere definitivamente l’era cinese e aprire quella targata Elliott. Cosa poi accadrà tra una settimana, appena dopo l’incontro decisivo al Tas in calendario per il 19, è noto: i quattro membri cinesi – Yonghong Li, Han Li, Renshuo Xu e Bo Lu – del consiglio di amministrazione saranno sollevati dal loro ruolo o si solleveranno da soli presentando le dimissioni e verrà nominato il nuovo presidente, ruolo per cui è stato scelto Paolo Scaroni. Ed è questa la grande novità della giornata del Milan. A Yonghong Li succederà infatti Scaroni.

Paolo Scaroni nasce a Vicenza nel 1946. Dirigente d’azienda e banchiere, oggi è vicepresidente della banca d’affari Rothschild e consigliere di amministrazione di diverse società, tra cui proprio il Milan. Dal 1985 al 1996 è vicepresidente e amministratore delegato della Techint, quando diventa ad di Pilkington. Nel calcio, è stato presidente del Vicenza Calcio dal 1997 al 1999. Dal 2002 al 2014 è ad di Enel e dal 2005 al 2014 di Eni, quando lascia entrambi gli incarichi per diventare vicepresidente di Rothschild. È membro del cda del Milan dal 14 aprile 2017.