Connettiti con noi

Hanno Detto

Milan, Tomori: «Mi sono meritato il riscatto. Kjaer è un leader»

Pubblicato

su

tomori milan

Fikayo Tomori ha parlato dopo il riscatto da parte del Milan: ecco le dichiarazioni del difensore inglese sulla sua stagione

Fikayo Tomori si racconta sul canale Twitch del Milan.

STAGIONE «Reputo questa stagione positiva per me perché sono tornato a fare quello che sa fare: giocare. Sono arrivato in un momento positivo con la squadra prima in classifica ma abbiamo chiuso con la qualificazione in Champions che era il nostro obiettivo. Sono contento di essere ufficialmente rossonero».

OBIETTIVI  «Ovviamente siamo il Milan e siamo al Milan, l’obiettivo deve essere quello di vincere e fare bene in Champions League. Siamo stati vicini a vincere lo Scudetto, il prossimo anno vogliamo provare ad alzare il trofeo».

RISCATTO – «Avevo la sensazione di poter fare bene al Milan, volevo diventare un titolare al Milan e ho fatto del mio meglio per guadagnarmi il riscatto sul campo».

VITTORIA CON LA JUVENTUS – «Pensiamo che l’entusiasmo fuori da Milanello abbia caricato tutti, volevamo essere leoni e lo siamo stati. Per arrivare al nostro obiettivo dovevamo fare la partita perfetta e l’abbiamo fatto. Una grande emozione. Mio gol simile a quello di Desailly contro il Monaco? Per me è un onore essere paragonato a giocatori di questo calibro».

KJAER «E’ un leader, è importantissimo averlo dentro e fuori dal campo. Per noi è una figura di riferimento, è sempre pronto a dire la sua per tirare su il morale della squadra».

CONTINUA A LEGGERE SU MILANNEWS24