Nainggolan (ri)alza la cresta: così si può riprendere l’Inter

nainggolan
© foto www.imagephotoagency.it

Radja Nainggolan è finalmente apparso in palla e propositivo anche in nerazzurro: contro il Parma forse la sua migliore partita

Serviva una risposta da parte di tutti dopo il terrificante inizio 2019 nerazzurro. Spalletti l’aveva detto chiaro e tondo in conferenza stampa: «Ci giochiamo le nostre carriere a Parma». Messaggio riferito a Icardi, Perisic e Nainggolan soprattutto. E se i primi due hanno nuovamente deluso, si sono visti spiragli di speranza e di luce nella partita del belga. Radja Nainggolan è stato infatti, forse, il migliore dell’Inter. Ha corso per 90′ (segno che sta tornando anche una discreta forma fisica dopo le passeggiate di inizio stagione), ha lottato come un gladiatore su ogni pallone e si è fatto apprezzare anche in fase di rifinitura. Insomma, un Nainggolan che ha ricordato, perlomeno, una copia non troppo lontana di quello ammirato a Roma con la maglia giallorossa.

A coronamento della prestazione, il centrocampista ha fatto uno dei suoi famosi strappi a dieci minuti dalla fine servendo l’assist d’oro che Lautaro Martinez non ha sprecato. Sprazzi di Ninja, sprazzi di cui l’Inter ha necessariamente bisogno per mettere alle spalle questo periodo nero che ha caratterizzato il gennaio nerazzurro. Sarà stata la cresta che Nainggolan si sta facendo ricrescere? Gli interisti lo sperano vivamente e pregano di avere il tuttocampista tanto atteso, almeno per il finale di stagione.