Paul Pogba al veleno: «Non posso parlare, verrei multato»

pogba manchester united
© foto www.imagephotoagency.it

Pogba ai microfoni del Sunday Express: «Amo lo United, ma in nazionale remavamo tutti dalla stessa parte»

Nonostante il gol alla prima di campionato, non si vede ancora il sereno tra Paul Pogba e lo United. Il francese è stato criticato da Mourinho per la sua etica del lavoro, dopo una passata stagione deludente. Pogba era pronto alla cessione verso la Juventus prima e il Barcellona poi, ma il portoghese ha posto il suo veto per l’insufficiente mercato in entrata. Il campione del mondo ha deciso così di sfogarsi al Sunday Express dopo la vittoria dei Red Devils contro il Leicester. «Se non sei felice, non puoi dare il meglio. Ci sono cose che non posso dire altrimenti verrei multato. Mi diverto ancora a giocare a calcio ma, come ho detto, se ti senti a tuo agio, se hai fiducia, se stai bene di testa, diventa più facile».

Le differenze tra il suo mondiale e le prestazioni in maglia United sono lampanti. «Io sono lo stesso, ovviamente le squadre sono diverse. In nazionale remavamo tutti nella stessa direzione. Quando hai tutti dalla tua parte, quando sai che gli altri sono pronti a lottare per te, è tutto più semplice».

L’intervista si è conclusa con una dichiarazione d’amore al Manchester, nonostante le difficoltà: «Amo sempre questo club. Sono cresciuto qui, arrivare in prima squadra è stato un sogno diventato realtà».