Ranieri: «Sono molto deluso, i tre gol subiti sono pure pochi» – VIDEO

Claudio Ranieri, tecnico della Sampdoria, ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo la sconfitta contro la Juventus

Claudio Ranieri, tecnico della Sampdoria, ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo la sconfitta contro la Juventus per 3-0.

MATCH – «Sono molto deluso. Non mi aspettavo una partita così opaca da parte dei miei giocatori. Si può perdere ma giochiamo. Tre gol subiti sono anche pochi. Siamo stati pavidi, paurosi. Si perde ma giochiamo: i campioni della Juventus hanno giocato con fame, i miei no. Lì impazzisco: non possiamo competere tecnicamente ma come umiltà sì. Serve far di più. Ho iniziato con cinque in difesa ma l’anno scorso andavamo a prenderli alti, quest’anno invece no»

CAMPIONATO – «Sicuramente qualcosa dal mercato arriverà. Sono curioso, pre Covid eravamo imbambolati. Senza il pubblico potevo gridare e i ragazzi mi ascoltavano, giocavamo, pressavamo e facevamo belle partite. Quest’anno come saremo? Quelli del pre covid o post? Questo ce lo dirà il campionato. Faccio l’allenatore, non faccio l’indovino».

KEITA – «Keita Balde? Parlerò con lui, può fare la seconda punta o l’esterno. Spero che arrivi in questa settimana e parlerò con lui e vedrò che grado di preparazione ha. Può giocare esterno o punta in un attacco a due dove si può sfruttare la sua velocità».

DIFFERENZE JUVE DI SARRI E PIRLO – «È molto presto. Pirlo ti vuole allargare con i quinti e se non pressi bene ti crea problemi. Quella di Sarri era più verticale e riuscivamo a contrastarla meglio. Abbiamo perso però entrambe le partite per cui è aria fritta».