Ranieri: «Totti? Non so cosa avrei fatto al posto di Spalletti»

ranieri palermo
© foto www.imagephotoagency.it

Claudio Ranieri dice la sua sul caso Totti: l’ex tecnico della Roma non si sbilancia comprendendo le difficoltà di Spalletti

Il mancato ingresso di Francesco Totti nella vittoriosa gara di Milano sta diventando un caso scottante, nuovo capitolo di un finale di carriera accompagnato da polemiche e malumori. Le parole di Luciano Spalletti sull’ambiente della capitale hanno riacceso la discussione in una piazza dai nervi scoperti per il prossimo addio di una bandiera che ha scritto il suo nome a caratteri profondi nella storia della Roma. A parlare della vicenda è stato chiamato anche Claudio Ranieri, romano di nascita e crescita calcistica nonché allenatore del Pupone fra il 2009 e il 2011. Intervenuto in collegamento su Sky nella trasmissione condotta da Fiorello, il tecnico campione in carica della Premier League con il Leicester ha mostrato di capire le ragioni di entrambe le parti: «Non è semplice dire che cosa avrei fatto al posto di Spalletti con il Milan. Un allenatore deve pensare alla squadra, ma forse Totti meritava di entrare in campo. Ho detto tutto e non ho detto nulla. Anche i tifosi del Milan lo acclamavano e avevano messo striscioni per lui». Nel frattempo Ranieri si trova a Torino dove stasera assisterà alla semifinale di ritorno di Champions League fra Juventus e Monaco da doppio ex, essendosi seduto sulle panchine di entrambe le squadre.