Connettiti con noi

Azzurri

Roma, Zaniolo: «Il secondo infortunio una mazzata, ma sono cresciuto come uomo»

Pubblicato

su

Zaniolo

Dal ritiro della Nazionale, Nicolò Zaniolo parla del secondo infortunio al ginocchio e della sua crescita personale

Nicolò Zaniolo, talento della Roma, ha ritrovato la Nazionale e dal ritiro di Coverciano ha parlato del recupero dal secondo infortunio al ginocchio e della sua crescita personale.

INFORTUNIO E RITORNO – «Il gol al Trazbonspor è stato un nuovo inizio, sperando che in futuro ce ne siano tanti altri. La seconda volta è stata una mazzata. Sapevo che dovevo ricominciare tutto da capo, ma sono cresciuto come uomo, come persona e come calciatore. Ho imparato la cultura del lavoro, la cura dell’alimentazione e tante cose che prima non vedevo. Mi sono detto che dovevo tornare più forte di prima. La mia foto con Baggio? Un mio mito. Abbiamo in comune ora anche gli infortuni al ginocchio». 

KEAN – «Kean? L’ho visto cambiato e maturato. Il sogno è stare in questo gruppo e spaccare il mondo, ma con la testa». 

PATERNITA – «La paternità? È la più grande emozione della mia vita che voglio tenere per me e non esternare».