Sassuolo, conferenza De Zerbi: «Mai parlato di Europa League. Non c’è nessun caso Babacar»

Sassuolo, conferenza De Zerbi: «Mai parlato di Europa League. Non c’è nessun caso Babacar»
© foto Calcionews24

Roberto De Zerbi parla in conferenza stampa in vista della sfida contro il Napoli di domani alle 18 al Mapei Stadium.

Roberto De Zerbi non ha dubbi, domani il Sassuolo giocherà per portare a casa i 3 punti. L’allenatore del Sassuolo ha parlato quest’oggi in conferenza stampa della sfida che vedrà domani la sua squadra affrontare il Napoli di Ancelotti: « Il Sassuolo gioca mantenendo intatta la propria identità, cercando di fare quello che fa sempre, con sempre più convinzione con sempre più consapevolezza delle proprie qualità. Con la stessa voglia che abbiamo avuto a Milano di rimanere concentrati a non prendere contropiedi a non concedere tiri in porta facili».

De Zerbi conosce le qualità della squadra partenopea che è rimasta la stessa anche con il cambio in panchina: «Sappiamo della forza del Napoli, stanno bene fisicamente e sono anche in palla dal punto di vista tecnico, come hanno fatto vedere giovedì. Il Napoli pressa altissimo, hanno giocatori imprevedibili di qualità ma riescono ad abbinarla anche alla velocità sia d’esecuzione, sia pura, perché se gli dai campo per 40-50 metri loro non cambiano le loro qualità. Hanno imprevedibilità nei singoli, e hanno qualità nell’organizzazione di gioco; quest’anno in maniera diversa rispetto all’anno scorso, ma il livello è comunque altissimo uguale a quando c’era Sarri. Hanno cambiato alcune cose anche a livello tattico ma la qualità è rimasta intatta».

De Zerbi vuole fare il bottino pieno domani: «Noi vogliamo tornare a fare punti, e quando dico far punti, anche se come ho detto con la Juve è proibitiva, cercare di entrare per vincere la partita, poi vediamo». Sullo schieramento tattico poi continua: «Giocare a tre o a quattro non dipende dal Napoli, ma da tutti gli avversari. Non è per difendersi meglio o attaccare meglio, è per portare la partita più vicina rispetto a quello che alleniamo dal primo giorno di ritiro. Non è tanto uno stravolgimento numerico, è nella modalità di gioco che è diverso».

Il mister neroverde poi annuncia l’assenza di Sensi e parla smentisce  un caso Babacar«Sensi domani non gioca, perché non ce la fa a recuperare, non voglio e non lo vogliamo rischiarlo. Giocherà un altro di caratteristiche diverse e qualità uguali. Babacar ha passato un momento di difficoltà, andando via Boateng ha sentito la responsabilità cadere completamente su di lui, e non facendo gol un po si è intristito, e quando vedo un calciatore un po triste e un pochino in difficoltà cerco di stargli vicino, a volte facendolo giocare, a volte non facendolo giocare, dipende dalle partite. non c’è nessun caso Babacar, non c’è nessun problema tra me e lui».

Su chi gli ha mosso qualche critica per gli scarsi risultati nel girone di ritorno De Zerbi risponde così: «Io non ho mai parlato di Europa League. Oggi abbiamo 31 punti e sono tanti. Certo potevamo fare di più, o anche meno, ma non vuol dire che si è fatto male. Le ambizioni iniziali non erano diverse da quelle che stiamo rispettando e rispecchia la classifica. Certo oggi potevamo avere 4-5 punti in più ma sono comunque soddisfatto come la prestazione che abbiamo fatto a Milano. Già da domani dobbiamo giocare quel tipo di calcio cercando di evitare le sbavature».