Serie B ecco la sentenza: confermata la lega a 19 squadre

Serie B
© foto www.imagephotoagency.it

Sentenza ripescaggi Serie B ora è ufficiale: confermata la lega a 19 squadre

Dopo settimane grottesche e pietose per tutto il calcio italiano, finalmente è arrivata una decisione definitiva. La Serie B rimane a 19 squadre. Fine. Questa la decisione del Collegio di Garanzia del Coni che dopo settimane di rinvii e dibattiti ha scelto di non accogliere i ricorsi presentati da Catania, Novara, Pro Vercelli, Siena e Ternana che dovranno disputare la stagione 2018/2019 in Serie C.

Il Collegio, in sostanza, si dichiara “incompetente” e invita i ricorrenti a rivolgersi al Tribunale federale nazionale, il primo grado della giustizia sportiva del calcio. Nel frattempo, ovviamente, la Serie B prosegue serenamente a 19 squadre, così come stabilito ad agosto. In poche parole, la scelta su chi eventualmente ripescare – se Novara e Catania o Ternana e Pro Vercelli  viene dichiarata “improcedibile”, cioè congelata in attesa degli eventi. Eventi che, però, difficilmente consentiranno alle società di vincere e tornare in cadetteria, motivo per cui, molto probabilmente, ora proveranno tutte a rivolgersi al Tar, se non altro per chiedere maxi risarcimenti.


Sentenza ripescaggi Serie B, ecco la decisione

La Serie B rimane a 19 squadre. Questa la decisione presa dal Collegio di Garanzia del Coni. Non saranno quindi ripescate Catania, Novara, Pro Vercelli, Siena e Ternana, che speravano di poter partecipare al campionato già in corso e che invece dovranno accontentarsi di disputare la Serie C.


Sentenza ripescaggi Serie B, la diretta dell’incredibile giornata vissuta venerdì 7 settembre: il verdetto slitta ancora

19.10 – Il collegio di Garanzia rinvia la decisione: si deciderà tra lunedì e martedì. Serie B ancora nel caos con Catania, Siena e Novara ancora senza risposte.

19 – Ancora non si sblocca nulla: la Serie B rimane ancora sotto osservazione.

18.30 – Continua l’attesa, che potrebbe prolungarsi fino alle ore 19. La soluzione più quotata, al momento, resta quella del ripristino del campionato di Serie B a 22 squadre.

17.30 – Si attendono le sentenze, previste dalle 19 in avanti, anche se il rischio è si sconfini anche oltre le ore 21. Il collegio giudicante del CONI è in camera di consiglio per deliberare.

16.30 – Stabilita, in caso di campionato di Serie B a 22 squadre, le griglie delle ripescate: in ordine sono Catania, Novara e Siena. Ternana, Virtus Entella e Pro Vercelli sarebbero fuori dai giochi.


Sentenza ripescaggi Serie B: Catania, Novara, Ternana, Siena, Pro Vercelli, Avellino ed Entella sono in attesa – 7 settembre ore 10

Venerdì 7 settembre giornata chiave per il campionato di Serie BCatania, Novara, Ternana, Siena, Pro Vercelli, Avellino e Virtus Entella sono in attesa della decisione del Collegio di Garanzia del Coni che potrà modificare il format del campionato di Serie B. Dopo il fallimento di alcune società, come ad esempio Cesena e Bari, e dopo la mancata iscrizione dell’Avellino per questioni legate alla precaria sostenibilità finanziaria del club irpino, Siena, Ternana e Pro Vercelli erano pronte ad occupare i posti vacanti ma il ricorso presentato dal Novara ha permesso il sorpasso a Novara e Catania, con Ternana e Pro Vercelli fuori dalla zona ripescaggi. Anche l’Entella ha presentato ricorso per la penalità inflitta a Cesena: secondo il club ligure la penalità per il caso plusvalenze andava scontata nello scorso campionato e non nel prossimo ma il ricorso è stato respinto. Ora la Serie B è partita e il commissario Fabbricini ha preso una decisione impopolare: via al campionato cadetto a 19 squadre!

Le prime due giornate si sono già disputate ma oggi potrebbe esserci una clamorosa rivoluzione. La sentenza del Tribunale Nazionale Federale ha riammesso Novara e Catania alle graduatorie di ripescaggio e sono attualmente al primo e al secondo posto di questa speciale graduatoria ma il provvedimento che ha ridotto la B a 19 squadre e il ricorso di Ternana, Siena e Pro Vercelli, che hanno ottenuto la sospensiva cautelare dell’esecutività della sentenza del Tribunale Nazionale Federale, sono due ostacoli importanti per Novara e Catania. Ternana e Pro Vercelli restano in attesa e sperano di vedere un annullamento della sentenza del Tribunale Federale per riprendersi il loro posto in graduatoria.

Il Siena invece avrebbe diritto al ripescaggio in caso di B a 22 squadre, a meno che Avellino e Virtus Entella non tornino in corsa. Gli irpini hanno presentato una fideiussione non ritenuta idonea ma Fabbricini ha ‘minacciato’ Lecce, Palermo e altri 10 club di C per essersi avvalsi della fideiussione della “Finworld“, ritenuta non idonea. Ora il club di Taccone chiede un trattamento equo ed è pronto a fare causa chiedendo un risarcimento di 30 milioni, oltre alla riammissione in B. Più complicata la situazione dell’Entella che vorrebbe prendere il posto del Cesena senza ‘passare dal via’, ovvio senza la graduatoria dei ripescaggi. Oggi la sentenza sui ripescaggi: si prospetta un 7 settembre infuocato!