Connettiti con noi

Atletico Madrid

Simeone: «Anno difficile come la nostra storia ma siamo felici. Su Suarez…»

Pubblicato

su

Simeone

Diego Pablo Simeone ha parlato a fine partita dopo che l’Atletico Madrid ha vinto il titolo battendo il Valladolid: le sue parole

Diego Pablo Simeone ha parlato dopo la vittoria dell’Atletico Madrid contro il Valladolid, che ha laureato i Colchoneros Campioni di Spagna.

CAMPIONI – «Sono felice per tutta la nostra gente. La prima sensazione che mi viene in mente è che in un anno così difficile con tante famiglie e amici, tifosi morti, quest’anno che l’Atlético è campione è diverso, perché è stato un anno difficile come la nostra storia. Questo è uno degli anni migliori per essere campioni. I due titoli sono diversi. Il mondo di oggi sta vivendo una situazione molto triste. Spero che siamo stati in grado di portare gioia a molte persone che hanno avuto un brutto momento».

DIFFERENZA CON IL TITOLO DEL 2014 – «È diverso, sono altri momenti. Quello che il mondo oggi sta vivendo è una situazione molto triste e difficile. Menomale che abbiamo potuto dare un po’ di allegria a tanta gente che ha vissuto momenti difficili. Siamo stati al primo posto per trentadue giornate, sono grato a tutti, a chi ha giocato di più e a chi meno. Hanno fatto uno sforzo enorme. Abbiamo centrato l’obiettivo da squadra».

CORREA E SUAREZ – «Da un sacco di tempo dico ad Angel (Correa, ndr): ‘Perché non fai un gol di punta?’. È un gol da calcio a cinque perché non dai tempo al portiere di reagire. Ha fatto una stagione straordinaria: è arrivato in nazionale stabilmente e se lo merita perché ha lavorato e ha saputo soffrire. Nel quotidiano ha sempre mostrato umiltà. Per quanto riguarda Luis, è semplicemente Suarez, non bisogna dire altro».

Advertisement