Torino, c’è l’opzione Cutrone per l’attacco

calhanoglu cutrone milan
© foto www.imagephotoagency.it

Con le altre opzioni d’attacco ferme, il Torino potrebbe decidere di tentare l’assalto al giovane Patrick Cutrone: la situazione

Belotti, Belotti, sempre Belotti. Il Torino e forse l’intera prossima stagione ruotano attorno alla situazione del centravanti. Più passa il tempo, più sembra improbabile l’addio dell’attaccante, conscio comunque che la vetrina del Torino sarà utilissima anche in ottica Mondiale di Russia 2018. Tuttavia, il Torino deve però implementare l’attacco e le opzioni finora considerate sono difficili da perseguire in queste condizioni. Prendiamo Giovanni Simeone, che sarebbe dovuto arrivare a prescindere della questione Belotti: secondo quanto riportato da “Tuttosport”, la pista si è freddata per ragioni economiche e tattiche. Le stesse che stanno bloccando la trattativa per Duvan Zapata con il Napoli: il Torino non vuole spendere 25 milioni per il colombiano anche se li avesse, figuriamoci in queste condizioni. Così è venuta in mente l’idea Cutrone: l’attaccante – di scuola Milan, impiegato da Montella in quest’inizio di stagione – potrebbe arrivare in prestito secco, l’unica formula che può interessare al Milan per cederlo. Se arrivasse Zapata, lui e Belotti sarebbero i titolari, con Cutrone che diventerebbe a quel punto la prima alternativa a entrambi, trovando maggior spazio che a Milano. Sul ragazzo c’è anche il Crotone.