Sirigu, incontro con Petrachi: ma il Torino pensa anche a Skorupski

sirigu
© foto www.imagephotoagency.it

Sirigu ed il suo entourage a colloquio con Petrachi in queste ore per formalizzare l’ accordo. Resta però viva la pista Skorupski interrotta a gennaio

La volontà del Toro è quella di guardare avanti, veloce. Petrachi vuole fornire a Mihajlovic una nuova creatura per puntare all’Europa entro un mese, con deadline il ritiro di Bormio del prossimo luglio. Primo punto sulla lista del direttore sportivo granata è il portiere: con gli addii di Hart (tornato a Manchester), Padelli (pronto a firmare da vice Handanovic) e l’arrivo di Milinkovic-Savic (che con buone probabilità sarà il secondo portiere) si cerca subito il nuovo numero uno. In giornata l’entourage di Salvatore Sirigu, in prestito quest’anno all’Osasuna neo retrocesso in Segunda Division, si incontrerà con la dirigenza del Torino per trattare l’approdo del giocatore al club di Urbano Cairo. Le cifre sono quelle anticipate ieri da Tuttosport: quadriennale da 1.5 milioni a stagione per l’estremo difensore della Nazionale, di proprietà del PSG.

Ma Sirigu non è l’unico nome sulla lista della spesa di Petrachi: non sembra infatti essersi esaurita la pista che porterebbe a Skorupski nonostante la concorrenza del Napoli per il polacco, visto soprattutto l’accordo di massima strappato al giocatore e all’Empoli lo scorso Gennaio.