Connettiti con noi

Juventus News

Udinese-Juventus, top e flop: Ronaldo protagonista, muro Scuffet, Lasagna si… mangia un gol

Pubblicato

su

Udinese-Juventus, top e flop: Ronaldo protagonista nei gol bianconeri, Scuffet alza il muro, Lasagna si mangia un gol

La Juventus continua la sua marcia vittoriosa in Serie A: a Udine arriva l’ottava vittoria consecutiva, grazie alle reti di Bentancur e di Ronaldo. I bianconeri, in attesa del Napoli, si portano a +9 e consolidano il loro primato con 24 punti in classifica.

Udinese-Juventus: promossi Ronaldo, Bentancur e Scuffet

RONALDO – Il portoghese prova a scacciare le brutte notizie su di lui, offrendo la solita prestazione di sostanza. Entra nel primo gol, avviando la ripartenza poi conclusa ottimamente da Bentancur. Per chiudere in bellezza sfrutta poi un assist di Mandzukic, siglando un gran gol con un sinistro imparabile

BENTANCUR – Chissà se Allegri, nella conferenza di vigilia, non si aspettasse esattamente questo tipo di prestazione da parte del giovane uruguaiano. Schierato mezz’ala, il numero 30 bianconero avrà finalmente imparato a inserirsi in area come un professore del calibro di Khedira. Ripaga la fiducia del tecnico, facendo esattamente il tipo di incursione che Allegri apprezza

SCUFFET – Dopo anni bui, il giovane portiere sta finalmente tornando a mostrare le sue qualità. Se il passivo non è peggiore per i friuliani è merito dei suoi interventi, in particolare uno splendido salvataggio su Mandzukic e un’altra deviazione su Bernardeschi

Udinese-Juventus: bocciati Dybala, De Paul e Lasagna

DYBALA – La Joya, dopo la splendida serata di Champions League, non riesce a ripetersi. Complice un po’ di stanchezza e il campo reso pesante dalla pioggia, l’argentino gioca solo un’ora, senza incidere pesantemente sul match

DE PAUL – Potrebbe sfruttare la scarsa vena difensiva di Cancelo, visto che il portoghese ama sganciarsi in avanti, ma il numero 10 friulano lo fa poco e male. Nessun dribbling o conclusione degna di nota per l’argentino che, probabilmente, a livello mentale deve ancora compiere lo step finale per disputare certi match con le big

LASAGNA – L’attaccante mette in difficoltà Chiellini in avvio di gara, ma poi lentamente si spegne. Nel secondo tempo, però, avrebbe l’occasione di riaprire l’incontro, ma da posizione ravvicinata non riesce incredibilmente a tirare in porta, ciccando clamorosamente la palla

Advertisement

News

Copyright 2021 © riproduzione riservata Calcio News 24 -Registro Stampa Tribunale di Torino n. 47 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l.