Ventura aspetta il Liechtenstein: «Non sarà il Brasile, ma merita rispetto»

ventura italia
© foto www.imagephotoagency.it

Il commissario tecnico della nazionale italiana, Giampiero Ventura, ha presentato la prossima sfida contro il Liechtenstein, valida per le qualificazioni ai Mondiali

Giornata di parole in casa Italia, quelle di Buffon e del selezionatore azzurro Ventura. L’allenatore ha offerto la sua personale disamina sulla sfida contro il Liechtenstein in conferenza stampa, senza dimenticare un accenno alla finale di Coppa Italia 2017/2018, anticipata per venire incontro alle esigenze delle nazionali: «Parliamo di un avversario diverso rispetto a quello affrontato in occasione della partita di andata. Merita il nostro rispetto: non parliamo del Brasile, ma pochi giorni fa ha conquistato un pareggio contro la Finlandia. Sarà un match diverso da quello che molti si attendono e credo sia eccessivo parlare di goleada in occasione di partite internazionali. Sarei contento di vincere, innanzitutto, poi vedremo in che maniera e con quante reti di scarto. La decisione della Lega sulla Coppa Italia? Scelta che mi rende felice in prospettiva Mondiale. Questo è il primo step, ma spero che i vantaggi non terminino qui. E’ importante cominciare, ma, come in ogni cosa, si può fare sempre di meglio». Chiosa il ct che spera, ovviamente, che Belotti e compagni vadano a rete spesso per il discorso legato alla differenza reti con la Spagna.