Verona-Inter DIRETTA LIVE: 1-2 pagelle e tabellino

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Verona-Inter, 11ª giornata Serie A TIM 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Con una prova ancora una volta all’insegna dell’orgoglio e della sostanza, e di qualche brivido di troppo, l’Inter riesce a ottenere l’ennesimo successo in campionato espugnando il Bentegodi di Verona nel posticipo dell’undicesima giornata di Serie A, ritrovando il secondo posto in solitaria alle spalle del Napoli.

VERONA-INTER: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Verona-Inter 1-2: tabellino

INTER (4-2-3-1):  Handanovic 5.5; D’Ambrosio 5,  Skriniar 6.5, Miranda 6, Nagatomo 6;  Vecino 6.5 , Gagliardini 6; Candreva 6 (28′ st Brozovic 6),  Borja Valero 7 (32′ st Cancelo 6), Perisic 6.5; Icardi 5.5(40′ st Eder s.v.)
A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 13 Ranocchia, 7 Joao Cancelo, 29 Dalbert, 21 Santon, 10 Joao Mario, 77 Brozovic, 17 Karamoh, 23 Eder, 9 Pinamonti. Allenatore: Spalletti 6.

HELLAS VERONA (4-4-1-1):  Nicolas 5; Romulo 6, Caracciolo 5, Heurtaux 5.5, Souprayen 6; Verde 6, Fossati 5,  Bessa 5 (18′ st Zuculini 5.5), Fares 5; Cerci 5.5 (33’st Lee 6); Kean 5 (12’st Pazzini 6). A disposizione: 17 Silvestri, 40 Coppola, 97 Felicioli, 4 Laner, 37 Bearzotti, 5 B. Zuculini, 20 Zaccagni, 77 Buchel, 27 Valoti, 21 Lee, 11 Pazzini.  Allenatore: Pecchia 5.5

Marcatori: Borja Valero 35′ pt, Perisic 21′ st (I); 12’st Pazzini (V)

INTER – IL MIGLIORE:

BORJA VALERO 7: Il “tuttocampista” dell’Inter dirige perfettamente la squadra, recupera svariati palloni a centrocampo e fa innesca ottimamente il tridente d’attacco. Il gol da vero centrocampista d’inserimento corona una prestazione assolutamente positiva

INTER – IL PEGGIORE:

D’AMBROSIO 5: Prova negativa rispetto alle ultime uscite per Danilo D’Ambrosio, mai pericoloso in fase offensiva, disastroso in quella difensiva. Il suo retropassaggio ad Handanovic causa il rigore trasformato da Pazzini. Forse un po’ di stanchezza comincia a farsi sentire per il terzino italiano

VERONA – IL MIGLIORE:

PAZZINI 6: Appena entrato realizza magnificamente il rigore procurato da Cerci, freddissimo come suo solito dal dischetto. In area avversaria porta sempre un po’ di scompiglio, con Miranda e Skriniar che vanno un po’ in affanno nel cercare di contenerlo

VERONA – IL PEGGIORE:

CARACCIOLO 5: Errore da matita blu nel gol di Borja Valero, si perde completamente il centrocampista nerazzurro e buca diversi interventi a dir poco elementari.

Verona-Inter: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO: Nella ripresa, i nerazzurri rischiano l’harakiri con la scellerata idea di Danilo D’Ambrosio che porta Samir Handanovic a commettere fallo da rigore su Alessio Cerci, trasformato da Giampaolo Pazzini. Otto minuti dopo, però, Ivan Perisic trova la sciabolata che annichilisce Nicolas e porta ai nerazzurri un successo comunque meritato, che vale a Luciano Spalletti un primo tragurdo statistico importante nella sua avventura nerazzurra: nemmeno José Mourinho era riuscito, nell’era dei tre punti, a centrare una partenza così prolifica in campionato alla guida dell’Inter.

Finisce qui! L’Inter vince al Bentegodi e torna al secondo posto

95′ – Simulazione di Lee su Skriniar, ammonito il coreano. 

95′ Flipper in area gialloblu, poi rimpallo su Vecino e palla sul fondo

94′ – Sul corner, Handanovic smanaccia

94′ – Cancelo anticipa Fares, corner per il Verona

92′ – Ammonito Brozovic

5 minuti di recupero

45′ – Cartellino giallo per Pazzini, che ha colpito Gagliardini col gomito largo.

36′ – Icardi punta la porta contro tre difensori, Caracciolo lo ferma.

35′ –  D’Ambrosio complica ancora la vita ad Handanovic, che non evita il corner.

30′ – Azione avvolgente del Verona che termina con un cross di Fares sul quale Pazzini non arriva per pochissimo

24′ – Borja Valero perde l’attimo buono per la conclusione, Caracciolo chiude la strada.

La difesa del Verona spazza nel vuoto sul corner, Perisic arriva solo soletto e scarica tutta la rabbia in corpo con un tiro semplice ma potente sul quale Nicolas nulla può.

21′ GOOOOOOOOOOOOOL PERISIC PORTA IN VANTAGGIO L’INTER

20′ – Tiro – cross di Candreva che prova a sorprendere Nicolas

17′ – Traversa di Vecino su calcio d’angolo

14′ – PAREGGIO DEL VERONA! FREDDISSIMO PAZZINI APPENA ENTRATO

12′ –  Rigore per il Verona

10′ – Handanovic interviene malissimo su Cerci in area dopo errore di D’Ambrosio, Gavillucci non interviene ma Var al lavoro

8′ – Azione a tamburo battente di Vecino che appoggia per Candreva e da questi per Perisic che colpisce male. Ribaltamento di fronte, tiro di Cerci che finisce fuori con Handanovic immobile.

5′ – Ammonito Gagliardini per fallo da dietro su Romulo

4′ – Gagliardini perde male un pallone anticipato da Kean, poi si fa perdonare riprendendosi la sfera dopo errore del giocatore gialloblu. Poi Vecino ci prova ancora da lontano senza esito.

3′ – Verticalizzazione veloce dell’Inter con Icardi che si smarca per il tiro che finisce fuori

1′ – Riprova Ivan Perisic da fuori area, il tiro fa la stessa fine del primo

Si riparte!

SINTESI PRIMO TEMPO: Prima frazione in chiaro-scuro per i nerazzurri, apparsi lenti nella costruzione della manovra e poco pericolosi dalle parti di Nicolas. Ci pensa Candreva con un preciso cross dalla trequarti sul quale si avventa Borja Valero a sbloccare il match. Verona che ha difeso in maniera ordinata e ha provato a ripartire con Kean e Fares. Aspettiamoci un secondo tempo più movimentato

Finisce qui dopo un minuto di recupero, il primo tempo

44′ – Miranda stacca di testa da corner, pallone anticipato e ancora angolo per l’Inter.

38′ –  Ammonito Fares

Lo spagnolo è perfetto nell’inserimento sul cross di Candreva: lasciato solo dai difensori scaligeri, il numero 20 interista appoggia comodamente alle spalle di Nicolas.

31′ – Bell’inserimento di D’Ambrosio su bel filtrante di Borja Valero, Heurtaux chiude bene e guadagna anche la rimessa dal fondo sul rimpallo.

30′ – Cerci si fa beffe di Nagatomo e fa ripartire la manovra gialloblu: lancio per Kean anticipato da Skriniar.

26′ – Canovaccio chiaro della gara: Inter che controlla il possesso palla, Verona chiuso dietro la linea della palla pronti a ripartire

22′ – Su ribaltamento di fronte bella azione di Fares, cross in mezzo ma Borja Valero libera

21′- Su calcio d’angolo nitida occasione per l’Inter: Vecino da buona posizione calcia lento verso Nicolas

16′ – Gran lavoro di Icardi: prima va a recuperare su Fossati nella propria metà campo, poi innesca l’azione da lui conclusa con un tiro fuori misura

15′ – Verde prova a mettere in mezzo per Cerci che non controlla bene, Handanovic para in uscita.

12′ – Buona trama offensiva dell’Inter: cross rasoterra di Borja Valero, Perisic non colpisce bene

9′ – Occasione per il Verona! Iniziativa di Romulo che salta Nagatomo e mette in mezzo per Cerci il cui tiro è respinto da Miranda.

7′ – Altro tiro da fuori area, questa volta da parte di Vecino, termina abbondantemente alto

6′ – Cross di D’Ambrosio, Perisic si fa ingolosire e anticipa Icardi non colpendo il pallone. Sugli sviluppi, fallo su Gagliardini.

4′ – Perisic prova il sinistro dalla lunga distanza, termina alto sopra la traversa

3′ – Lancio per Candreva di Vecino, Nicolas esce e anticipa l’esterno nerazzurro.

1′ –  muove la palla l’Inter, partiti

Squadre in campo, dopo l’inno della Serie A inizierà il match!

Verona-Inter: formazioni ufficiali

INTER (4-2-3-1): 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 37 Skriniar, 25 Miranda, 55 Nagatomo; 11 Vecino, 5 Gagliardini; 87 Candreva, 20 Borja Valero, 44 Perisic; 9 Icardi.
A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 13 Ranocchia, 7 Joao Cancelo, 29 Dalbert, 21 Santon, 10 Joao Mario, 77 Brozovic, 17 Karamoh, 23 Eder, 9 Pinamonti. Allenatore: Spalletti.

HELLAS VERONA (4-4-1-1): 1 Nicolas; 2 Romulo, 12 Caracciolo, 75 Heurtaux, 69 Souprayen; 7 Verde, 8 Fossati, 24 Bessa, 93 Fares; 10 Cerci; 9 Kean. A disposizione: 17 Silvestri, 40 Coppola, 97 Felicioli, 4 Laner, 37 Bearzotti, 5 B. Zuculini, 20 Zaccagni, 77 Buchel, 27 Valoti, 21 Lee, 11 Pazzini.  Allenatore: Pecchia.

Verona-Inter: probabili formazioni e pre-partita

Circa un’ora prima dell’inizio di Hellas Verona-Inter, Joao Mario ha parlato ai microfoni di InterTV: «E’ la prima volta che giochiamo dopo le altre ma non cambia niente, l’obiettivo è sempre vincere per continuare a lottare. Noi abbiamo molto da perdere anche oggi perché vogliamo arrivare ai primi posti, speriamo di disputare una buona gara. Io dalla panchina come nelle altre precedenti? Tutte le partite hanno una storia diversa, vediamo cosa succede oggi.»

Luciano Spalletti sembra avere intenzione di non cambiare canovaccio e riproporre per la quarta partita di fila lo stesso ‘undici’ (quello che fu scelto all’inizio anche a Roma): una sorta di record. Dopo la vittoria sul Milan, il pari di Napoli e il 3-2 alla Samp, il tecnico di Certaldo è indirizzato a preferire nuovamente Nagatomo a Dalbert e Borja Valero, Vecino e Gagliardini a Joao Mario. Sarà come di consueto 4-2-3-1, con Candreva, Icardi e Perisic in attacco più la solita difesa. Lì si vedrà in azione Miranda, che è diffidato e quindi a rischio Torino. Recuperato Brozovic, che andrà in panchina. Continuano a sperare in una maglia Eder e Joao Cancelo.

Fabio Pecchia sembrava aver rimesso in piedi la baracca dopo il pareggio di Torino e il successo contro il Benevento, ma lo stop nel derby col Chievo e il passo falso di Bergamo hanno rispedito all’inferno i gialloblu. Tante le assenze per l’ex vice di Benitez: fuori causa i vari Caceres, Ferrari, Franco Zuculini, Büchel, Valoti, Bianchetti e Kumbulla. Possibile la conferma del 4-4-1-1 visto in casa dell’Atalanta, quando Pecchia ha alternato Verde e Cerci alle spalle della punta. A Bergamo, titolare era partito Kean, ma stasera dovrebbe riprendere il suo posto Pazzini. Romulo dovrebbe quindi partire ancora in difesa. Ballottaggio in mezzo tra Bruno Zuculini e Fossati, sempre che Bessa (non al meglio della forma) sia confermato in cabina di regia.

PROBABILI FORMAZIONI:

HELLAS VERONA (4-4-1-1): Nicolas; Romulo, Caracciolo, Heurtaux, Souprayen; Verde, B. Zuculini, Bessa, Fares; Cerci; Pazzini.
A disposizione: Silvestri, Coppola, Felicioli, Laner, Bearzotti, Fossati, Zaccagni, Stefanec, Tupta, Lee, Kean.
Allenatore: Pecchia.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Nagatomo; Vecino, Gagliardini; Candreva, Borja Valero, Perisic; Icardi.
A disposizione: Padelli, Berni, Ranocchia, Joao Cancelo, Dalbert, Santon, Joao Mario, Brozovic, Karamoh, Eder, Pinamonti.
Allenatore: Spalletti.

Verona-Inter: i precedenti del match

I numeri degli scontri passati fra le due squadre danno nettamente ragione ai nerazzurri: in 27 partite giocate a Verona, sono 14 le volte in cui l’Inter ha sbancato il Bentegodi, a cui si sommano 9 pareggi e solamente 4 vittorie dei veronesi. In totale, fra casa e trasferta, sono 54 incontri, con 30 vittorie del Biscione, 20 pareggi e 4 sconfitte (mai a San Siro). L’ultima volta che si sono affrontate è finita con un pirotecnico 3 a 3: l’iniziale gol di Murillo venne rimontato da 3 reti dei veneti, poi ci pensarono i soliti Icardi e Perisic a salvare il risultato. L’ultimo successo dell’Hellas infine, risale al 1992: 1-0 con gol di Ezio Rossi.

Verona-Inter: l’arbitro del match

Sarà Claudio Gavillucci della sezione di Latina l’arbitro della sfida tra Hellas Verona e Inter, valida per la 11^ giornata della Serie A TIM e in programma lunedì 30 ottobre alle ore 20.45 al “Bentegodi”.

Gavillucci avrà come assistenti Crispo e Di Vuolo, mentre il quarto uomo sarà Baroni. Addetti VAR Irrati e Preti.

Verona-Inter Streaming: dove vederla in tv

La partita andrà in onda a partire dalle ore 20.45 in diretta sulle frequenze di Sky Sport 1Sky Supercalcio e Sky Calcio 1 e in digitale terrestre su quelle di Mediaset Premium Sport. Non solo, perché Verona-Inter sarà trasmessa in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOsAndroid e Windows Mobile tramite app Sky GoPremium Play.