Adebayor attacca Mancini: «Si fa comprare sempre 40 giocatori. Prima del City cosa aveva vinto?»

Iscriviti
adebayor tottenham
© foto www.imagephotoagency.it

Dichiarazioni forti e pesanti da parte di Adebayor nei confronti dell’ex allenatore dell’Inter Roberto Mancini. Ecco le sue parole

Parole forti quelle di Emmanuel Adebayor nei confronti di Roberto Mancini, suo ex allenatore ai tempi del Manchester City. Il centravanti togolese gioca ora nell’Istanbul B.B. ma ha usato toni pesanti contro il Mancio. Secondo l’attaccante l’allenatore italiano non è un grande allenatore e ha svelato alcuni retroscena sul suo periodo al City. Così Adebayor a “So Foot“: «Non è un grande allenatore. Mancini è stato un grande giocatore ma non ditemi che è un grande allenatore: cosa aveva vinto prima del City? Non aveva il controllo dello spogliatoio e ha irritato 25 giocatori». Parole forti del togolese che dimentica gli Scudetti, le Coppe Italia e le Supercoppe vinte dal tecnico alla guida di Fiorentina, Lazio e Inter.

Prosegue l’ex giocatore del Manchester City: «Ogni volta che arriva in un nuovo club si fa comprare sempre 40 giocatore. Quando Mourinho è andato all’Inter dopo di lui aveva 40 giocatori internazionali: cosa doveva fare? Quando eravamo al Manchester City ha voluto, solo in attacco, Tevez, Aguero, Dzeko e Balotelli, oltre al sottoscritto. Io gli ho chiesto di andare via. Se mi avesse detto di partire l’avrei fatto e invece mi ha detto ‘ho bisogno di te’ e sono rimasto. Poi giocavo, segnavo, e il giorno dopo mi lasciava fuori. Non sapeva gestire lo spogliatoio: nessuno voleva giocare per lui!».