Juve, senti Allegri: «La Champions League non è un obiettivo…»

champions league allegri
© foto www.imagephotoagency.it

Allegri fa il punto su tre anni di Juventus e ritorna sulle finali perse dai bianconeri

Max Allegri, intervistato dai microfoni di Premium Sport, è tornato a parlare delle finali perse della Juventus e ha tracciato la strada per il futuro: «Sono stati tre anni meravigliosi, in cui abbiamo raggiunto due finali di Champions League. La prima inaspetta, la seconda con più speranze di vincerla: così non è stato, però giocare una finale di Champions non capita spesso». Il tecnico della Juventus poi analizza “l’ossessione” bianconera per la coppa dalle grandi orecchie: «La Champions non è un obiettivo, ma un sogno per cui bisogna lavorare nel tempo. L’obiettivo della Juventus è di essere stabile al vertice d’Europa. La società sta facendo un gran lavoro, a cui vanno aggiunte le motivazioni, che fanno sempre la differenza».

Allegri poi spende parole per Gigi Buffon, che nella scorsa edizione della Champions League è stato votato come miglior portiere: «È speciale, da vent’anni è il migliore al mondo. Arrivare a 39 anni ed essere riconosciuto come il miglior portiere della Champions è qualcosa di particolare. Secondo me il suo segreto è vivere le cose come un ragazzino, con un po’ di sana follia e incoscienza».